Cultura & Società Ultime Notizie

BOLZANO FESTIVAL BOZEN, la polifonia veneziana a cori spezzati alla chiesa parrocchiale di Gries

10 Agosto 2020

author:

BOLZANO FESTIVAL BOZEN, la polifonia veneziana a cori spezzati alla chiesa parrocchiale di Gries

Si prospetta un concerto grandioso per Antiqua questo 12 agostoAlle ore 20.30 presso la Chiesa Parrocchiale di Gries un ensemble costituito da alcuni tra i migliori musicisti locali farà rivivere l’affascinante polifonia veneziana con la pratica dei Cori Spezzati, che da anche il nome al concerto.
4 cori si fronteggeranno disponendosi nello spazio della chiesa e ricreando quasi un effetto stereofonico ante litteram: trombe, tromboni, violini, viole da gamba, violoncelli e flauti dolci, accompagnati dall’organo, offriranno una grande varietà di timbri rendendo giustizia alla ricchezza dello stile polifonico veneziano.
La pratica dei cori spezzati è forse solo il culmine dell’evoluzione del canto delle preghiere in forma antifonica, che prevedeva già il canto dei versetti dei salmi suddiviso tra due cori, solitamente alternando anche polifonia e canto piano (gregoriano).

Anche se probabilmente una prassi simile era diffusa in altri luoghi della penisola sicuramente è a Venezia che trova particolare fortuna tra XV e XVI secolo con compositori come Adrian Willaert Claudio Merulo o Giovanni Gabrieli.
Quest’ultimo in particolare contribuisce al prestigio della scuola veneziana ed è il principale protagonista del programma della serata con le sue “canzoni”. Oltre a Gabrieli il programma proporrà brani di Claudio Merulo, Girolamo Frescobaldi, Adriano Banchieri e Gioseffo Guami, tutti in qualche modo legati a questa pratica polifonica.

La Chiesa Parrocchiale di Gries per una sera sarà dunque trasfigurata idealmente nella Basilica di San Marco, si riempirà di sonorità sontuose, darà corpo a partiture che ancora oggi a distanza di più di quattro secoli hanno il potere di incantare il pubblico.

A dirigere l’ensemble sarà Claudio Astronio, direttore artistico di Antiqua, organista e clavicembalista di fama internazionale. L’ensemble vedrà invece Anton Ludwig e Jonas Wilhalm alla tromba, Paul e Roman Bozzetta al trombone, Esther Crazzolara, Josef Höhn e Andrea Leopardi al violino, Manuel Chizzali alla viola, Katie Stephens al violoncello, Eva Fürtinger, Giorgia Postinghel e Giuliano Eccher alla viola da gamba, Nadia Prousch, Sybille Pichler, Luigi Lupo e Christoph Reichhalter ai flauti dolci e per finire Manuel Schiabello all’organo.

L’ingresso al concerto è libero ma i posti sono limitati. È fortemente consigliata la prenotazione che può avvenire alle casse del Teatro Comunale oppure online al sito www.ticket.bz.it, oppure via mail all’indirizzo info@ticket.bz.it

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *