Politica Ultime Notizie

Bolzano. Dura critica di Della Ratta circa i disagi di Via Malles

3 Agosto 2020

author:

Bolzano. Dura critica di Della Ratta circa i disagi di Via Malles

Volevo segnalare la situazione relativa alla via Malles ed ai disservizi collegati all’ennesima nuova costruzione che si sta realizzando in questi mesi – scrive il consigliere comunale Claudio Della Ratta in una nota al giornale, evidenziando i disagi che ultimamente si sono verificati.
La via Malles è una strada privata, in comproprietà (cointeressenza) tra le 13 case che si affacciano sulla stessa. Tutte di piccola entità, villette monofamiliari e piccoli condomini di tre/quattro appartamenti.
Nel periodo che corre dal 2008 al 2014 sono state acquistate da tre diverse imprese alcune villette ed una piccola carrozzeria. Al loro posto sono stati costruiti tre condomini, raddoppiando il numero delle famiglie residenti, che sono passate da circa 50 a oltre 100. Il numero delle abitazioni è raddoppiato ed il numero dei garage, e quindi delle vetture, è quintuplicato.
L’accesso alla via è inoltre ridotto, e poteva andare bene quando la strada era poco abitata e poco trafficata, dato che non possono passare due macchine contemporaneamente. Questo genera anche una situazione di frequente pericolo, considerato che uno dei due mezzi che stanno accedendo o uscendo dalla via, deve retrocedere lungo la via Malles o nella via Resia – evidenzia il consigliere.
Secondo Della Ratta si è creata una situazione incertezza e pericolo a causa delle normative che permettono una intensificazione edile lontana dal contesto generale di riferimento, di cui questa amministrazione ne è concausa, considerando che l’unica restrizione che ha previsto in occasione del nuovo cantiere è di apporre dei cartelli di divieto di sosta.
Gli abitanti della strada sono bloccati dai mezzi di cantiere, che talvolta devono sostare per ore, impedendo il transito in via (sperando non capiti mai un’urgenza sanitaria o di sicurezza pubblica). L’unico accorgimento il posizionamento di un cartello che segnala la chiusura della strada. Possibile che un semplice cartello (A4, senza timbri) possa bastare a tenere in “ostaggio” decine e decine di persone? Si può bloccare l’unico accesso per ore? Si può bloccare una strada ripetutamente (almeno sette volte in questo ultimo periodo) disinteressandosi dei disagi provocati? –
chiede con decisione Claudio Della Ratta.

Foto, traffico in Via Malles.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *