Cultura & Società Ultime Notizie

Bolzano. A scuola torna l’Educazione Civica, ma senza docente fisso

31 Agosto 2020

author:

Bolzano. A scuola torna l’Educazione Civica, ma senza docente fisso

La Provincia di Bolzano, su indicazione nazionale, ha ufficializzato ieri il ritorno a scuola dell’educazione civica. Sarà insegnata trasversalmente ma con voto autonomo con un monte complessivo di 33 ore annuali in contitolarità con altre materie come storia o italiano. Un piano accolto in modo tiepido dal segretario regionale della Uil Scuola Marco Pugliese: “In realtà non ci sarà un docente specifico per la materia di educazione civica ma tutti gli insegnanti dovranno occuparsi di questo insegnamento. Questo da una parte è bello (perché è giusto che la scuola educhi cittadini consapevoli) ma dall’altro pone dei dubbi di metodo. Sarebbe stato auspicabile inserirla come materia a tutti gli effetti con un docente titolare”. Sarebbe stato semplice trovare gli insegnanti? “Ma sì, io credo che tutti gli insegnanti, almeno per il livello richiesto alla scuola primaria e alla secondaria di primo grado, sappiano come è formato il Parlamento e cosa sia un decreto legge. Con un corso di formazione si certificava il docente di riferimento dando una titolarità precisa. Alle superiori, invece, c’è diritto quindi sarebbe stato sufficiente dedicare un’ora di diritto all’educazione civica per delineare l’architettura del Paese”. Relegare l’educazione civica allo stesso livello delle Tic (le competenze digitali che vengono insegnate da tutti gli insegnanti) comporta, secondo la Uil Scuola, dei rischi di sottovalutazione. “La paura è che si faccia tutto in modo veloce per poi risparmiare più tempo possibile per andare avanti con il programma della propria materia precipua”.

Foto, Marco Pugliese.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *