Cultura & Società Ultime Notizie

Trentino. Il progetto dell’artista Velasco Vitali al Mart e al Castel Ivano

13 Luglio 2020

author:

Trentino. Il progetto dell’artista Velasco Vitali al Mart e al Castel Ivano

In un’ottica di condivisione di intenti e buone pratiche, il Mart di Rovereto e Arte Sella hanno recentemente siglato un accordo di collaborazione per realizzare iniziative comuni volte alla diffusione della cultura artistica contemporanea, alla formazione e alla sensibilizzazione del pubblico.

Parallelamente, Arte Sella ha dato vita a una collaborazione pluriennale con il maniero di Castel Ivano, protagonista della cultura in Valsugana con pitture e sculture di grandi maestri fin dai primi anni ’80.

Primo esito di questi partenariati è Monumento alla resistenza.

Sviluppato su una doppia sede, il Mart e Castel Ivano, il progetto dell’artista Velasco Vitali (Bellano, 1960) prevede una nuova configurazione scultorea dei celebri “branchi di cani”.

Dal 2003 Vitali raffigura branchi di cani prodotti con materiali per lo più provenienti dalla cantieristica edile, come ferro, catrami, piombo, reti metalliche, cemento. Spunto per la creazione di questa serie è l’osservazione dell’abusivismo edilizio e dei progetti incompiuti che costellano l’Italia.

Minacciosi, curiosi, silenziosi, i branchi introiettano e traslano, su un piano umanissimo, il dibattito sulla fragilità del paesaggio e sulla sua tutela.

Al Mart e a Castel Ivano i branchi vengono presentati in una nuova monumentale fragilità. Instabili e precarie, le bestie appaiono fragili, svuotate dalla sicumera simbolica di ogni monumento.

La resistenza è quindi una forma di adattamento e di resilienza che invita il pubblico a guardare con spirito empatico al rapporto con il paesaggio e mutatis mutandis con la natura.

Foto, Velasco Vitali – Monumento alla resistenza/c-Giacomo Bianchi.  

 

 

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *