Cultura & Società Ultime Notizie

Bolzano. Torna la Stagione Estiva Don Bosco 2020

18 Luglio 2020

author:

Bolzano. Torna la Stagione Estiva Don Bosco 2020

A partire dal 5 agosto 2020, per un mese, un ricco programma di spettacoli animerà le serate estive al Parco delle Semirurali di Bolzano: è la Stagione Estiva Don Bosco 2020, giunta alla sua decima edizione!

Torna anche quest’anno – resistendo al Covid 19 – la manifestazione organizzata da Cooperativa 19, realizzata con il sostegno del Dipartimento Cultura italiana della Provincia Autonoma di Bolzano e con il patrocinio del Comune di Bolzano, che porta spettacoli e concerti di qualità in periferia per animare le serate estive bolzanine

Una proposta immancabile per il pubblico del quartiere Don Bosco e per tutta la cittadinanza bolzanina che può cogliere l’occasione, con il caldo estivo, di fare due passi, riscoprire la bellezza del parco di via Alessandria ed assistere a spettacoli di qualità all’aria aperta ed in piena sicurezza. E’ proprio il caso di dirlo, non c’è niente di meglio di ricominciare ad uscire – con tutte le precauzioni del caso – per godersi uno spettacolo all’aperto ed ecco che la Stagione Estiva Don Bosco, anche per il 2020, non manca di portare un cartellone di qualità nel contesto del Parco delle Semirurali. E non si tratta di un’edizione qualunque, oltre all’emergenza Covid 19 che ha ritardato e ridotto ma non fermato gli spettacoli, quella di quest’anno è una stagione da festeggiare perché si tratta della decima edizione!

Era infatti il 2010 quando Cooperativa 19, con il sostegno della Provincia Autonoma di Bolzano – Ripartizione Cultura Italiana, ha dato il via alla rassegna in collaborazione con molte delle realtà culturali più affermate della Provincia, con l’obiettivo di portare anche nei quartieri una proposta culturale di qualità nel periodo estivo. Molte in questi anni le collaborazioni a partire da quelle storiche che hanno accompagnato la stagione fino a qui: Jazz Festival Alto Adige, Bolzano Danza, Teatro Stabile di Bolzano e Bolzano Festival Bozen. Molti anche gli ospiti illustri, da Paolo Rossi a Gemma Bertagnolli, da Silvia Mezzanotte a Paolo Hendel, che si sono esibiti sul palcoscenico della Stagione Estiva Don Bosco, nella meravigliosa cornice del Parco delle Semirurali che i bolzanini e non solo hanno imparato a conoscere ed apprezzare proprio grazie a queste dieci edizioni della manifestazione e agli oltre 70 spettacoli proposti dal 2010 ad oggi.

La decima edizione si svolgerà nel mese di agosto con quattro appuntamenti che vedranno alternarsi sul palco allestito per l’occasione nel suggestivo scenario del parco bolzanino spettacoli teatrali e concerti, assieme ad una sorpresa nella serata iniziale per festeggiare con l’affezionato pubblico questa importante ricorrenza dei 10 anni. L’ingresso alle serate è sempre gratuito, per motivi di sicurezza però per partecipare è necessario prenotare il proprio posto scrivendo a info@cooperativa19.it o chiamando il 0471/1812274 e munirsi di mascherina.

La Stagione Estiva Don Bosco si apre il 5 agosto alle 21:00 con protagonista Manuel Randi e il suo “The Soul of Guitar “. La prima serata della decima edizione della Stagione Estiva Don Bosco è infatti dedicata alla musica! Manuel Randi è uno dei musicisti più brillanti che l’Alto Adige vanti e la sua versatilità gli permette di esibirsi con artisti noti a livello nazionale e internazionale.  Per festeggiare il decennale della rassegna estiva al parco delle Semirurali abbiamo scelto la formazione del suo quartetto con Marco Stagni (contrabbasso e basso), Mario Punzi (Drums) e Max Castlunger (percussioni). I 4 artisti sono, musicalmente parlando, cresciuti insieme e riescono a dialogare sul palco formando un’unità musicale assolutamente travolgente che passa da toni tranquilli a toni più accesi, passando ai ritmi flamenchi e Rock-fusion; non esistono momenti musicali che i 4 non riescano ad interpretare in maniere passionale. Per inaugurare la decima edizione proprio in questa serata è prevista una sorpresa per il pubblico.

Gli appuntamenti proseguono poi martedì 11 agosto alle 21:00 con i Green Waves e il loro spettacolo folk “Un viaggio nei suoni d’Irlanda“. Appassionati ed impegnati in percorsi di ricerca musicale, i cinque musicisti, provenienti da percorsi diversi ma uniti dalla comune passione per la musica irlandese, ripercorrono antiche sonorità e le rendono fruibili al grande pubblico. Questo spettacolo musicale è un viaggio fatto di suoni, di musica e atmosfere. Un itinerario nell’immaginario di questa terra in cui melodie vivaci e allegri paesaggi sonori si intrecciano a momenti di musica epica in cui rieccheggia lo spirito degli antichi Celti. Un concerto alla scoperta dei suoni d’Irlanda e della sua tradizione musicale valorizzata da strumenti originali quali il Tin Whistle, piccolo flauto irlandese, la Uillean Pipe, il Bodhràn, tradizionale tamburo irlandese ed il Fiddle, il violino irlandese caratterizzato dall’esecuzione di più note con un unico colpo d’arco.

Il 29 agosto si prosegue – sempre alle 21:00 – con il tradizionale spettacolo in collaborazione con il Teatro Stabile di Bolzano. Sul palco Claudia Contin con “Né serva ne padrona”.

Nella terza serata della Stagione Estiva il palco sarà interamente dedicato ad una donna: la travolgente e unica Arlecchino in Italia. Claudia Contin, attrice, autrice, regista, scenografa, artista figurativa e insegnate di teatro, scrittrice di saggi e autrice di testi teatrali pubblicati in diverse lingue. Lo spettacolo è dedicato alle figure femminili della Commedia dell’Arte e alla loro emancipazione – che ancora oggi ispira le attrici contemporanee – iniziata nel Cinquecento. Il tema fondamentale è la “Donna in scena”: oggi siamo abituati a vedere le figure e le personalità femminili sulle scene contemporanee, ma nel Sedicesimo Secolo in Italia alle donne era vietato “calcare le scene”. In questa Confessione-Buffa, l’attrice Claudia Contin che da sempre nella sua carriera teatrale porta i panni di Arlecchino, si “spoglia” sulla scena dei suoi panni maschili e ci introduce, invece, alla sua filosofia autoironica sulla femminilità e ai segreti del mestiere delle “Comiche”. Alla serata parteciperà l’associazione WE-Empowerment.

Ultimo appuntamento a conclusione della decima edizione è il 2 settembre alle 21:00 con una serata dedicata allo swing. Per lo spettacolo, che ospiterà l’associazione Telefono Amicosul palco gli Hot Gravel Eskimos, la formazione (ben 8 elementi) di hot jazz più giovane d’Italia, specializzata nel repertorio Usa ed europeo che va dagli anni 1924 al 1933 c.a. Gli “Hot Gravel Eskimos” riscoprono il la tradizione jazzistica per mezzo dell’esecuzione di un repertorio musicale di brani noti e meno noti della terza e quarta decade del secolo scorso, attraverso l’uso di strumentazione d’epoca, orchestrazioni fedelmente riprodotte dagli antichi dischi a 78 giri e, ultimo ma non meno importante, l’impiego di look ed una presenza scenica ispirate alle mode della “Swing era”.

Ce n’è per tutti i gusti insomma, basta uscire di casa e passare per il Parco delle Semirurali!

La Stagione Estiva Don Bosco 2020 è un progetto di Cooperativa 19 sostenuto dalla Ripartizione Cultura Italiana della Provincia Autonoma di Bolzano e con il patrocinio del Comune di Bolzano. Per la decima edizione è sostenuta anche da Conter Forniture e Music Club Egna. La manifestazione partecipa a “Semirurali Social Park”, un’iniziativa che raccoglie più di 20 associazioni del quartiere Don Bosco pensata per valorizzare e animare l’area del Parco delle Semirurali, alle serate parteciperanno e si presenteranno Telefono Amico e We – Woman Empowerment.

Tutti gli appuntamenti saranno consultabili anche sul sito dedicato www.stagionedonbosco.it, aggiornato in caso di maltempo e sulla pagina fb “Stagione Estiva Don Bosco”. In caso di pioggia gli spettacoli si sposteranno all’Istituto Pascoli, Via G. Deledda 4 a Bolzano.

Foto, Manuel Randi.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *