Politica Ultime Notizie

Alto Adige. Riparte il pagamento della cassa integrazione

25 Luglio 2020

author:

Alto Adige. Riparte il pagamento della cassa integrazione

Il fondo di solidarietà bilaterale ha ripreso da ieri ad approvare le richieste di cassa integrazione. Lo Stato ha messo infatti a disposizione i fondi necessari all’integrazione del fondo di solidarietà bilaterale dell’Alto Adige. Le domande approvate l’altro ieri riguardano 1.132 domande per un valore complessivo di 7,6 milioni di euro e si riferiscono alle 5 più 4 settimane successive al primo periodo retributivo di 9 settimane. La Provincia è intervenuta per fornire una copertura finanziaria completa per le prime 9 settimane. Più di due mesi fa, la Provincia aveva già concordato con le parti sociali settimane aggiuntive di cassa integrazione in aggiunta a quelle finanziate dallo Stato. A questo scopo la Provincia aveva trasferito 20 milioni di euro al fondo di solidarietà bilaterale.
Per evitare la sospensione dei pagamenti nel mese di giugno, si era convenuto di utilizzare i 20 milioni per finanziare il periodo “ponte”. “Senza questo intervento, alcuni dei prolungamenti del pagamento della cassa attualmente approvati non sarebbero stati possibili” dice l’assessore provinciale all’economia e al lavoro Philipp Achammer. “Garantire il pagamento anche in questo periodo era invece nell’interesse della Provincia, delle parti sociali e dei lavoratori” ha aggiunto Achammer.
Ora che i fondi statali sono di nuovo disponibili, questi 20 milioni di euro possono essere riservati per quelle settimane che la Provincia finanzierà con le proprie risorse. Si tratta di 8 settimane supplementari per le quali non è previsto il finanziamento della cassa integrazione da parte dello Stato. In altre parole, queste 8 settimane avranno effetto quando l’intero periodo per il quale lo Stato sta pagando sarà esaurito. Si sta lavorando alla circolare INPS, che regolerà l’elaborazione delle domande per le 8 settimane.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *