Esteri Ultime Notizie

Muore Christo Vladimirov Javacheff, un’icona della Land art

1 Giugno 2020

author:

Muore Christo Vladimirov Javacheff, un’icona della Land art

Il mondo dell’arte ha perso il più grande esponente della Land art, Christo Vladimirov Javacheff, conosciuto ai più come Christo. Il maestro ci ha lasciati ieri all’età di 84 anni. Come è stato diffuso ieri sera prima dai canali social dell’artista e poi dai media di tutto il mondo, l’artista che nel 2016 aveva realizzato la celeberrima opera The Floating Piers nelle acque del Lago d’Iseo, ha lasciato questo mondo a New York.
Christo è stato un artista innovativo, che con la sua arte ha cercato di cambiare l’immagine del mondo. Per poco tempo, magari solo per la durata della sua installazione. Tuttavia quanto basta per proporre un modo diverso e incisivo di vedere ciò di cui siamo convinti.
Christo era nato a Gabrovo, in Bulgaria il 13 giugno 1935. Nel 1957 si trasferì a Praga e successivamente a Vienna e Ginevra. A Parigi conobbe nel 1958 Jeanne-Claude Denat de Guillebon, che poi divenne la sua compagna di vita e partner artistica fino al 2009, anno in cui morì.
Christo lasciò il suo segno artistico anche in Italia, merita di essere ricordata l’istallazione indoor presso Palazzo Bricherasio in cui l’artista e il suo team ha usato 1.200 metri quadrati di tessuto per avvolgere il Palazzo, nonché Porta Pinciana a Roma del 1974.
Nel 2017 l’Università di Torino gli conferirà la laurea honoris causa in Storia dell’arte. Sono molte le installazioni che fecero furore, tra queste: Reichstag di Berlino (1995); Pont Neuf di Parigi; Running Fence in California; The Umbrellas in Giappone e in Californa; The Floating Piers sul lago d’Iseo e diverse altre.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *