Cultura & Società Ultime Notizie

FALKENSTEINER HOTELS & RESIDENCES SI FOCALIZZA SUL MERCATO ITALIANO

10 Giugno 2020

author:

FALKENSTEINER HOTELS & RESIDENCES SI FOCALIZZA SUL MERCATO ITALIANO

Falkensteiner Hotels & Residences, annuncia un importante focus sul mercato italiano ed è pronta ad affrontare le sfide del futuro con grande slancio. Il gruppo alberghiero, insieme a FMTG Development e Michaeler & Partners (consulente per lo sviluppo di progetti turistici) fa parte di Falkensteiner Michaeler Tourism Group e vanta grandi successi a livello internazionale con 31 tra hotel, appartamenti e un Premium Camping Resort in sette paesi europei.

La strategia di marketing del gruppo si basa sulla differenziazione degli hotel per vocazione di viaggio: Active, Entertainment, Deceleration e Indulgence, sono i travel motives che spingono le persone a viaggiare e a scegliere una destinazione e un hotel piuttosto che altri. Falkensteiner Hotels & Residences si muove cercando di intercettare questi bisogni, in modo da soddisfare le aspettative di ciascun ospite, creando esperienze davvero uniche e su misura. Questa strategia molto precisa, ha come obiettivo quello di portare il gruppo ad essere “la prima scelta” per una vacanza perfetta. L’azienda presenta oggi diversi nuovi progetti che vedranno la loro realizzazione durante quest’anno e nel prossimo futuro: tutti perseguono lo scopo di consolidare il posizionamento del brand sul mercato italiano. Brand, che con nuovi e consistenti investimenti ed una rinnovata strategia, punta a diventare leader nel mercato leisure in Italia, nel segmento premium, così come in Austria e Croazia.

PROGETTI DI SVILUPPO IN ITALIA

Falkensteiner Hotels & Residences si focalizza sul Bel Paese grazie alle sue numerose opportunità e i suoi grandi numeri: le strutture già esistenti insieme a quelle che a breve saranno lanciate sul mercato, risultano essere prodotti ideali per gli italiani, i quali apprezzano la qualità delle proposte, le destinazioni e l’affidabilità del brand.

Le catene internazionali hanno poca penetrazione nel mercato italiano, gli italiani apprezzano le gestioni “familiari”, legate alla tradizione e Falkensteiner incarna questa filosofia.

Conferma Erich FalkensteinerPresidente del gruppo: “Il fattore decisivo per il nostro successo è rappresentato dal fatto che ci siamo sempre visti come un’azienda di famiglia e non abbiamo mai dimenticato le nostre radici altoatesine. Il nostro motto Welcome Home è sentito dai nostri ospiti, che tendono sempre più a fidelizzarsi e a soggiornare nei nostri hotel, proprio perché sanno di poter contare su un’accoglienza calorosa e personale e su servizi di qualità molto specifici e sempre attuali, legati fortemente alla destinazione. In oltre 60 anni di storia, abbiamo visto un apprezzamento crescente, che ci ha permesso di essere riconosciuti al di fuori della nostra area di provenienza. Proprio questo ci spinge ad espanderci e ad offrire servizi sempre più attenti alle esigenze dei viaggiatori contemporanei“.

“Lo sviluppo in Italia, previsto per i prossimi anni, costituisce un’importante voce nella programmazione di sviluppo di Falkensteiner Hotels & Residences – afferma Otmar Michaeler, CEO del Gruppo – insieme ai nostri partner apriremo 5 strutture entro il 2022, con progetti moderni e ambiziosi in destinazioni di grande domanda come Alto Adige, Sicilia e Cortina D’Ampezzo in occasione delle prossime Olimpiadi Invernali del 2026.”

Il Falkensteiner Club Funimation Garden Calabria è la struttura 4 stelle posizionata a soli 15 minuti dall’aeroporto di Lamezia Terme.

La grande struttura, sul mare, nei pressi di Tropea, provincia di Catanzaro, ha 588 camere di cui 218 completamente rinnovate; l’inaugurazione è prevista per luglio 2020.

(Architetto: TAGE -Tauber Gerhard di Bressanone).

Il Falkensteiner Hotel & Spa Anterselva in Alto Adige, dopo un attenta ristrutturazione apre a luglio 2020 con 23 nuove camere (diventano 70 in totale), esterno e ristorante rinnovato. Il progetto è a cura dello studio di architettura Baukraft di Bressanone.

Il Falkensteiner Hotel Kronplatz sorgerà a Plan de Corones, in Alto Adige, a novembre 2020, con 97 camere e una grande Spa. Il progetto è stato affidato al celebre architetto Matteo Thun.

Sempre di Matteo Thun è il grandioso progetto Jesolo Living Apartments di Jesolo, un elegante complesso turistico di 42 appartamenti in vendita, abitabili a partire da inizio 2021.

In Sicilia lo sguardo va verso Licata, con l’apertura ad aprile 2022 del nuovo Falkensteiner Hotel Licata con 192 camere, progettato dallo studio di architettura Vudafieri Saverino Partners di Milano.

In Veneto, nella fiabesca cornice di Cortina, il nuovo Falkensteiner Hotel Cortina aprirà per dicembre 2022; il progetto è stato affidato allo studio di architettura G22 di Lana (Alto Adige) e Vudafieri Saverino Partners di Milano.

PROGETTI SALES AND MARKETING

Da quest’anno, Falkensteiner Hotels & Residences ha deciso di aprire un ufficio dedicato a Milano, nel cuore del business. Un ufficio vicino ai partner e agli operatori per una maggior comunicazione e supporto grazie ai sales su tutto il territorio italiano, e al team Marketing & Comunicazione.

La nuova strategia marketing ha come obiettivo quello di aumentare la notorietà e comunicare il posizionamento del brand sul mercato italiano; investire nelle attività di partnership e co-marketing con realtà consolidate, sviluppando pacchetti e prodotti in linea con le richieste del mercato.

DATI E CIFRE

Il fatturato generato da Falkensteiner Hotels & Residences (che ha impiegato nel 2019 oltre 2.000 persone) nel 2019 ammonta a 165.7 M €, calcolato sul numero complessivo di camere: 4.660 per gli hotel sommati ai 1,299 del camping. I pernottamenti nel 2019 sono stati circa 1.8 M.

Gli hotel situati in Italia, hanno fatturato circa 30 M €, escludendo il FK Club Funimation Garden Calabria che inaugura la sua prima stagione a luglio 2020.

Gli italiani occupano il terzo posto come pernottamenti, dopo gli austriaci e i tedeschi, con la percentuale del 10%. L’Austria occupa il primo posto, con il 30% del totale, al secondo posto la Germania copre il 24% mentre l’Italia si posiziona al terzo posto, con il 10%, per un totale di oltre 16 M €. Seguono CEE con il 10%, Croazia con il 4%, e Russia con il 3%.

Foto, da sinistra a destra Otmar Michaeler, Erich und Andreas Falkensteiner.

 

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *