Cultura & Società Ultime Notizie

Con il Teatro Stabile di Bolzano tornano gli spettacoli di prosa a Trento

18 Giugno 2020

author:

Con il Teatro Stabile di Bolzano tornano gli spettacoli di prosa a Trento

Andrea Castelli e Emanuele Dell’Aquila protagonisti del primo spettacolo di prosa post Covid-19 a Trento. Il nuovo palco open air del Sociale ospiterà un’altra produzione del Teatro Stabile di Bolzano “Pane o libertà. Su la testa” di e con Paolo Rossi che farà tappa a Trento prima del debutto nel Chiostro del Piccolo Teatro di Milano.

Dal 18 al 21 giugno Andrea Castelli e Emanuele Dell’Aquila saranno protagonisti della programmazione estiva del Centro Servizi Culturali S. Chiara di Trento che trova simbolica ambientazione sul palco del Teatro Sociale, aperto verso la cornice di Piazza Cesare Battisti nell’ambito rassegna “TEATRO CAPOVOLTO – La città in scena” .

Da giovedì a domenica alle 21.30 ricominciano gli spettacoli di prosa a Trento tra sulle note ironicamente malinconiche de “La Meraviglia. Voci e suoni della città sotterranea” pièce scritta da Castelli per il Teatro Stabile di Bolzano. Sono ancora disponibili i biglietti per sabato e domenica: allo spettacolo potranno assistere oltre 200 persone a sera, i posti non saranno numerati ma divisi in tre settori per garantire le norme di distanziamento sociale. I biglietti al prezzo simbolico di 5 euro, saranno acquistabili online fino alle ore 20.00 della serata dell’evento sul sito centrosantachiara.it.

L’umorismo, la confidenza, la visione poetica, nostalgica ed arguta delle narrazioni di Castelli e il contrappunto musicale del chitarrista Emanuele Dell’Aquila, sono gli ingredienti principali dello spettacolo che – drammaturgicamente – prende il via da un disguido accaduto a un attore dopo lo spettacolo. Proprio come nel capolavoro giovanile di Anton Cechov Il canto del cigno, un attore e un suggeritore/musicante rimangono chiusi in un teatro per errore. Così, in un racconto notturno forzato dalle circostanze, i due devono far passare il tempo sperando che al mattino qualcuno si ricordi di loro. Nell’attesa emergono ombre storie di un passato che sembra remoto, ma che in verità non lo è. O – come suggerisce Castelli – siamo noi ad averlo fatto diventare tale, perché ci siamo dimenticati del bambino che abbiamo dentro, della sua gioia per il gioco, del suo stupore e della sua meraviglia…

Lo stile divertente con il quale Andrea Castelli ormai sa farsi riconoscere dal suo pubblico, riesce a condurre lo spettatore lungo intricati percorsi della memoria – dalle zie dell’Apocalisse, all’educazione sessuale, dalle allucinazioni dell’Amanita Muscaria, all’alluvione del’66 – in cui la vena nostalgica sa mescolarsi col sano antidoto dell’umorismo nel riscoprire il lato giocoso che continua ad albergare in noi. Assieme ad Emanuele Dell’Aquila poi, Castelli forma un consolidato duo comico, capace sia di fare irruzione nella case dei bolzanini per una lettura estemporanea di poesie, sia di salire sul palco e invitare gli spettatori a sfogliare le pagine più gustose del passato. Le scene e i costumi sono creati di Tessa Battisti, il disegno luci da Denis Frisanco. Il nuovo palco open air del Sociale ospiterà un’altra produzione del Teatro Stabile di Bolzano “Pane o libertà. Su la testa” di e con Paolo Rossi e la band Anciens Prodiges che farà tappa a Trento prima del debutto nel Chiostro del Piccolo Teatro di Milano.

Per quanto riguarda le modalità di ingresso all’Arena di Piazza Battisti, l’accesso sarà contingentato e sarà consentito solamente previo acquisto del biglietto, acquistabile sul sito www.primiallaprima.it, presso le filiali delle Casse Rurali di Trento o presso la biglietteria del Teatro Auditorium (da lunedì a domenica, dalle 16 alle 19), che sarà aperta SOLO per la vendita dello spettacolo “La Meraviglia”.

Si invita il pubblico a volersi presentare con congruo anticipo in ragione delle procedure di ingresso condizionate dai protocolli anti-Covid 19.

Si ricorda che è obbligatorio l’utilizzo delle mascherine e il rispetto del distanziamento sociale, in ogni fase di ingresso all’Arena.

L’accesso in platea avverrà attraverso 3 varchi: Settore 1Settore 2 e Settore 3, distinti per colore e numerazione. La numerazione del varco sarà indicata su ciascun biglietto. Una volta all’interno, lo spettatore dovrà obbligatoriamente sedersi sulle sedie di colore blu.

Foto/© MoniQue foto.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *