Cronaca Ultime Notizie

Carabinieri a Salorno arrestano uno straniero per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

15 Giugno 2020

author:

Carabinieri a Salorno arrestano uno straniero per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

I Carabinieri di Egna hanno arrestato uno stranieri ritenuto responsabile dei reati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni, rifiuto di fornire le proprie generalità e lo hanno anche sanzionato per manifesta ubriachezza.
L’altra notte, nel corso di un servizio coordinato a largo raggio disposto dal Comando Provinciale di Bolzano, i Carabinieri di Egna sono intervenuti intorno all’una di notte nei pressi di un bar di Salorno in quanto erano stati segnalati tre stranieri ubriachi che disturbavano gli altri avventori.
Una volta sul posto, in una via poco lontana, i militari hanno generalizzato i tre giovani, in effetti tutti e tre particolarmente alticci. Mentre due dei ragazzi non hanno creato difficoltà durante le fasi di identificazione, il terzo e forse ridotto peggio come stato d’ebbrezza, E.K.A. ventunenne nato in Marocco, sino a qualche tempo fa residente a Salorno ed adesso senza una fissa dimora, ha da subito assunto un atteggiamento di sfida nei confronti dei due Carabinieri.
Prima ha rifiutato di fornire le proprie generalità, poi s’è strappato la maglietta e gridando “non potete fare come in America, solo perché io sono di colore”, quindi ha tentato di allontanarsi dopo aver gettato a terra una carta d’identità logora. Infine si è scagliato contro i militari che, fortunatamente, dopo una breve colluttazione sono riusciti ad immobilizzarlo e a trarlo in arresto. Portato al Comando Compagnia di Egna, anche in caserma lo straniero ha continuato a essere agitato per qualche ora, sino a quando, parzialmente smaltiti i fumi dell’alcool e colto dalla stanchezza, si è addormentato.
Dell’avvenuto arresto è stato avvisato il Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Bolzano, il quale, considerato anche lo stato psicofisico dell’indagato – ancora in forte stato di alterazione da alcool, ne ha disposto appena possibile la traduzione presso la casa circondariale di Bolzano.
L’arresto è già stato convalidato dal giudice del tribunale di Bolzano.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *