Cultura & Società Ultime Notizie

Un solenne riconoscimento e un sentito ringraziamento ai professionisti della cura nelle residenze per anziani

11 Maggio 2020

author:

Un solenne riconoscimento e un sentito ringraziamento ai professionisti della cura nelle residenze per anziani

Il 12 maggio ricorre il 200° anniversario della nascita di Florence Nightingale, infermiera britannica e pioniera dell’assistenza infermieristica moderna: nel giorno dell’anniversario della sua nascita si celebra ogni anno la Giornata internazionale della Cura. 

Soprattutto nell’attuale situazione emergenziale per il Coronavirus, risulta ancora più prezioso il lavoro fondamentale svolto dal personale assistenziale nelle residenze per anziani. “Il nostro personale nelle residenze altoatesine lavora instancabilmente per i nostri anziani”, afferma Moritz Schwienbacher, Presidente dell’Associazione delle Residenze per Anziani dell’Alto Adige. “Per questo meritano tutto il nostro riconoscimento e il nostro ringraziamento, ma è necessaria anche una ricompensa economica per il loro lavoro”.

Un lavoro straordinario in condizioni estremamente difficili

I collaboratori stanno attualmente svolgendo il loro lavoro nelle condizioni più difficili. Devono proteggere se stessi e i residenti dalla trasmissione del virus. E nonostante tutte le cure e le attenzioni, si ripetono anche, con breve preavviso, carenze di personale, che devono essere colmate all’ultimo minuto. “Grazie al loro instancabile impegno, ma anche alla loro umanità, aiutano gli anziani in questo difficile momento in modo professionale e umano”, così Schwienbacher. E dato che i parenti non sono più ammessi nelle strutture per l’alto pericolo di infezione, sono gli stessi collaboratori che si assumono anche il compito normalmente svolto dai familiari, diventando così anche interlocutori, sostenitori e ascoltatori dei nostri anziani.

Un caloroso “GRAZIE”

Anche in futuro, saranno i collaboratori a restare vicini ai residenti nei giorni festivi, nei fine settimana e nel cuore della notte. È per questo che la Giornata internazionale dell’assistenza infermieristica è sempre un’occasione gradita a tutti i presidenti e direttori per dire, ancora più forte del solito, un sentito “grazie” a tutti coloro che svolgono una professione assistenziale e di cura.

La coesione che si percepisce in questa situazione di crisi è davvero impressionante. Tutti, indipendentemente dal fatto che siano direttori, amministratori, responsabili tecnico-assistenziali, collaboratori dell’assistenza e cura, personale addetto alle pulizie o ai servizi di economia domestica, lavanderia o servizi di custode, stanno svolgendo un lavoro a dir poco immaginabile per la stragrande maggioranza della popolazione.

“Nursing the World to Health”

“Curare il mondo alla salute” – è questo il motto della Giornata internazionale dell’assistenza infermieristica di quest’anno. “Questo è un tributo all’importanza dell’assistenza professionale per tutti gli abitanti del mondo”, afferma Rita Obkircher, Presidente dell’Associazione dei responsabili tecnico-assistenziali delle residenze per anziani dell’Alto Adige. Il motto di questa giornata rende ancora più chiaro quanto sia importante il lavoro del personale addetto all’assistenza e alla cura. È un invito ad informarsi sul significato di questo lavoro ed imparare a conoscerlo. Ma soprattutto, il motto è un appello a mettere a disposizione risorse affinché sempre più giovani possano ritrovare l’entusiasmo per la professione e prendere coscienza dell’alto valore dell’assistenza infermieristica nelle residenze per anziani.

La Giornata Internazionale della cura 2020 dovrebbe sottolineare ancora di più il contributo inestimabile che questi professionisti danno alla salute e all’assistenza delle persone, rappresentando un pilastro fondamentale della società.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *