Cronaca Economia Ultime Notizie

Economia. Nuovo sportello per info sul Decreto liquidità apre la Camera di commercio

10 Aprile 2020

Economia. Nuovo sportello per info sul Decreto liquidità apre la Camera di commercio

La Camera di commercio di Bolzano istituisce un nuovo sportello informativo per fornire consulenza alle imprese in merito al Decreto liquidità e alle misure di sostegno approvate dal Consiglio dei Ministri per contrastare l’emergenza coronavirus. “Le piccole e medie imprese sono l’elemento portante dell’economia altoatesina. Grazie al nuovo sportello informativo, la Camera di commercio di Bolzano vuole supportare le imprese fornendo una consulenza adeguata sulle misure approvate dallo Stato per contrastare la crisi economica attuale”, comunica il Vicesegretario generale della Camera di commercio Luca Filippi

Il Decreto liquidità, approvato il 6 aprile 2020 dal Consiglio dei Ministri prevede l’aumento del Fondo di Garanzia per le PMI con una dotazione finanziaria di circa 7 miliardi di euro entro la fine dell’anno. Ciò dovrebbe generare circa 100 miliardi di euro di liquidità, utile alle aziende per far ripartire le loro attività una volta superata l’emergenza coronavirus. Il Fondo di Garanzia, che era già stato potenziato con il Decreto Cura Italia, diventa ora lo strumento di tutela delle piccole e medie imprese, nonché delle esportazioni e di tutti i settori essenziali per il sistema produttivo italiano. Le procedure burocratiche per accedere al Fondo di Garanzia verranno snellite. Il Fondo potrà garantire il 100% dei prestiti fino a 800.000 euro e il 90% dei prestiti fino a 5 milioni di euro.

Il Decreto liquidità prevede altre misure a sostegno delle imprese grazie a SACE, un’azienda controllata di Cassa Depositi e Prestiti, che potrà stanziare 400 miliardi di euro in più. Questi, sommati ai 350 miliardi di euro previsti dal Decreto Cura Italia, permettono di raggiungere un totale di 750 miliardi di euro.
È stato inoltre approvato il rafforzamento dei poteri speciali nei settori di rilevanza strategica e degli obblighi di trasparenza in materia finanziaria (“Golden Power”). Ciò permette di sottoporre a preventiva autorizzazione di acquisizione di imprese nei seguenti settori: finanziario, creditizio, assicurativo, infrastrutture, tecnologie critiche, energia, trasporti, acqua, salute, sicurezza alimentare, informazioni sensibili, intelligenza artificiale, robotica, semiconduttori, cybersicurezza, nanotecnologie e biotecnologie.

Il Decreto ha previsto l’ulteriore sospensione dei versamenti tributari e contributivi, molto attesa dalle imprese.

Giornalista pubblicista, scrittore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *