Cronaca Economia Politica Ultime Notizie

Bolzano “È ora di finirla, siamo stufi”, l’Unione alza le barricate

27 Aprile 2020

author:

Bolzano “È ora di finirla, siamo stufi”, l’Unione alza le barricate

Niente apertura dei negozi il 4 maggio? L’Unione alza le barricate: “È ora di finirla – La nostra pazienza è al limite! – Si trovi una soluzione autonoma senza se e senza ma”. “Ieri , domenica, 26 aprile, il presidente del Consiglio dei ministri Conte ha preso una decisione catastrofica per le nostre 3.700 aziende del commercio al dettaglio attualmente chiuse, con migliaia di dipendenti.Queste dopo 53 giorni di chiusura obbligata, non potranno, come annunciato, riaprire il 4 maggio, ma ben due settimane dopo, il 18”, afferma critico il presidente dell’Unione Philipp Moser.
“Io personalmente e migliaia di altri imprenditori siamo davvero stufi, e ci opporremo con decisione. Abbiamo bisogno di una soluzione autonoma per l’Alto Adige, perché il 4 maggio vogliamo tornare a lavorare! Le nostre aziende associate faranno fronte comune, e noi le sosterremo con tutti i mezzi a nostra disposizione. Non possiamo subire questa nuova proroga, che riteniamo assolutamente inaccettabile”, aggiunge Moser.
“I nostri rappresentanti politici a Roma, ma anche in Alto Adige, così come la Giunta provinciale, devono battersi per una soluzione autonoma. I nostri negozi devono poter riaprire il 4 maggio. Lo richiediamo ai nostri rappresentanti eletti. Non possiamo più subire questa tattica all’insegna del temporeggiamento”, ribadisce il presidente dell’Unione. Ora qualcuno deve finalmente assumersi la responsabilità per questa strategia catastrofica e per la conseguente inevitabile moria di aziende e di posti di lavoro.
L’Unione invita tutti i commercianti al dettaglio a prepararsi per il 4 maggio predisponendo tutte le necessarie misure di sicurezza e prevenzione igienica per clienti e collaboratori, inclusa la necessaria cartellonistica e le comunicazioni ai collaboratori.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *