Cronaca Politica Ultime Notizie

Bolzano. Aperture rinviate, Kompatscher minaccia rottura e avvia legge provinciale

28 Aprile 2020

author:

Bolzano. Aperture rinviate, Kompatscher minaccia rottura e avvia legge provinciale

La Svp minaccia di interrompere la collaborazione con il governo se Roma non accoglie  la decisione di Bolzano di percorrere soluzioni autonome per la fase 2. Il direttivo della Suedtiroler Volkspartei ha accolto in serata, con voto unanime, la proposta del governatore Arno Kompatscher e del segretario del partito Philipp Achammer, di stabilire la fase 2 in Alto Adige con un’apposita legge provinciale.

“Una territorio autonomo, come l’Alto Adige, non può accettare che, anche dopo la fase di acuta emergenza, la nostra intera vita sociale ed economica venga per mesi regolamentata con decreti d’emergenza”, così Kompatscher a Rai Südtirol. “Autonomia – prosegue il governatore – significa responsabilità. Abbiamo senso di disciplina e siamo pronti ad assumerci le responsabilità in questa crisi”. “Per questo motivo abbiamo deciso di interrompere qualsiasi collaborazione con il governo, se non dovesse essere accolta la nostra decisione di intraprendere un percorso autonomo per la fase 2. Ho iniziato oggi con l’elaborazione di una legge provinciale apposita”, conclude il presidente della Provincia di Bolzano. Unanime la preoccupazione delle Associazioni da Confesercenti alla CNA all’Unione commercio. Ieri da CNA Corrarati, con il collega trentino, auspicava regole territoriali. Moser, per l’Unione commercio ha ribadito che i rappresentanti politici sia Roma che a livello locale devono battersi per una soluzione autonoma. Persino Julia Unterberger (SVP) del Gruppo Autonomie che nella Volkspartei è sempre stata la più vicina a Conte, è delusa del centralismo manifestato dal presidente del consiglio osserva che si sta dando fiato alla destra locale ribadisce il “LOS VON ROM” a causa della mancata differenziazione nel trattamento delle Regioni.

In foto, Arno Kompatscher

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *