Cultura & Società Ultime Notizie

Recital pianistico di Balázs Fülei al Conservatorio di Bolzano

17 Febbraio 2020

author:

Recital pianistico di Balázs Fülei al Conservatorio di Bolzano

Il 20 febbraio presso il Conservatorio di Bolzano avrà luogo un Recital pianistico dedicato a Beethoven.  Balázs Fülei, il famoso pianista ungherese acclamato in tutto il mondo e vincitore di diversi premi tra l’altro del Concorso Pianistico Internazionale ‘Arcangelo Speranza’ di Taranto, eseguirà Hammerklavier-Sonate.
Balázs Fülei è spesso ospite in importanti sale da concerto come la Carnegie Hall di New York, il Concertgebouw di Amsterdam e il Konzerthaus di Vienna. Ha collaborato con le più importanti orchestre sinfoniche ungheresi e straniere e ha un vasto repertorio di musica da camera. Il suo repertorio comprende più di trenta concerti per pianoforte e orchestra, tra cui tutti i concerti per pianoforte e orchestra di Beethoven, Brahms e Bartók.
“Fülei è un fine interprete di Bartók, il suo approccio è ben delineato, non teme di allontanarsi dall’interpretazione sancita dalla tradizione esecutiva dell’opera pianistica dell’ungherese Bartok, suona con grande determinazione e dominio.”
(Élet és Irodalom, gennaio 2015)
I legami di Balázs Fülei con Bartók sono davvero molteplici: fra i più richiesti interpreti di Bartok nella ricorrenza del 2016, ha tenuto numerosi concerti in Ungheria e all’estero – in Vietnam, ad esempio, è stato il primo musicista ungherese a suonare opere di Bartók. Nel 2017 ha partecipato a due straordinarie manifestazioni: “Viva Bartók!” con András Bálint al Teatro Radnóti e “Allegro Barbaro”, in cui i brani per pianoforte di Bartók e le melodie popolari che li hanno ispirati sono stati riproposti assieme al Muzsikás Folk Ensemble.
Ha tenuto il suo primo recital solistico all’età di dodici anni poi, terminati gli studi al Conservatorio, come allievo dell’Accademia Liszt, è entrato nel panorama concertistico internazionale: nel 2005 ha vinto il Concorso Pianistico Internazionale ‘Arcangelo Speranza’ di Taranto e numerosi premi a Milano, Cagliari e Mosca. L’International Holland Music Sessions lo ha scelto due volte come solista del tour concertistico New Masters On Tour.
Nel corso della sua carriera ha suonato nella Grand Hall dell’Accademia Liszt e nel Müpa (Palazzo delle Arti) di Budapest, al Konzerthaus di Vienna, al Concertgebouw di Amsterdam, alla Kioi Hall di Tokyo, al Conservatorio Tchaikovsky di Mosca, alla NCPA, la più prestigiosa sala da concerto di Mumbai e alla Carnegie Hall di New York dove ha debuttato nel 2008. Ha collaborato con le più importanti orchestre sinfoniche ungheresi e straniere, ha tenuto concerti in quasi tutti i paesi europei e anche in Israele, Stati Uniti, Australia, Giappone, Cina e Vietnam.
Ha un vasto repertorio di musica da camera e suona regolarmente l’Auer Trio. L’8 febbraio Balázs Fülei è stato ospite della Camerata Bern nella Sala Grande dell’Accademia Liszt eseguendo concerti di Liszt e Bach. Il concerto è stato trasmesso in diretta da Bartók Rádió.
Il suo repertorio comprende più di trenta concerti per pianoforte e orchestra, tra cui tutti i concerti per pianoforte e orchestra di Beethoven, Brahms e Bartók. Ha collaborato con diversi compositori ungheresi eseguendo in prima diverse composizioni ed ha al suo attivo anche registrazioni radiofoniche.
Fra gli album solistici finora pubblicati: musiche di Bartók e Grieg nel 2013 e nel 2015 brani di Brahms, Beethoven, Debussy e András Gábor Virágh legati al tema della luna.
Insegna all’Accademia Liszt dal 2012 e dal 2015 è direttore del Dipartimento di Musica da Camera. Ha tenuto masterclass di pianoforte e musica da camera in tutto il mondo ed è il fondatore dell’Accademia estiva internazionale Echo Summer Academy che si tiene ogni anno a luglio nel castello di Károlyi a Fehérvárcsurgó.
Nel 2010 ha ricevuto il premio Junior Prima, nel 2011 il premio Artisjus, nel 2012 il premio della Fondazione Solti, nel 2015 il Diamond Career Grant del Salon de Virtuosi di Charlotte White, New York, e nel 2017 gli è stato assegnato il premio Liszt.

Al concerto della Società dei Concerti di Bolzano del 20 febbraio eseguirà il seguente programma:
LEOŠ JANÁCEK: Auf verwachsenem Pfad (Selezione)
FRÉDÉRIC CHOPIN: Mazurche, op. 17/1
FRÉDÉRIC CHOPIN: Ballata n. 4 in fa minore op. 52
LUDWIG VAN BEETHOVEN: Sonata per pianoforte n. 29 in si bem. magg. op. 106 ‹Hammerklavier›

Giovedì 20 febbraio – ore 20.00 – Conservatorio
Biglietto intero: € 25
Ridotto < 26 anni: € 5
4Family (Accompagnatori (max. 2) di giovani fino ai 20 anni): € 10

I biglietti possono essere acquistati presso le casse del Teatro Comunale di Bolzano (Tel. 0471 053800) oppure online sul nostro sito www.societadeiconcerti.org

Foto, Balázs Fülei.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *