Cultura & Società Ultime Notizie

La terra, una risorsa da salvaguardare

4 Dicembre 2019

Autore:

La terra, una risorsa da salvaguardare

5 dicembre 2019: “Giornata mondiale del suolo”

I terreni vengono spesso minacciati dalle nostre attività. Compattamento, erosione e iperacidità dei suoli sono tra le maggiori cause che danneggiano la qualità del terreno e l’habitat di microorganismi e insetti che popolano il suolo. La funzionalità del suolo e le sue tante funzioni vengono spesso sottovalutate dalla politica e dall’opinione pubblica. Dunque non viene salvaguardato come ne avrebbe bisogno, anche se quotidianamente ci nutre, ci offre abitabilità, rimuove sostanze inquinanti e funge come riserva per tante risorse come l’acqua.
L’iniziativa “Mahlzeit” prende spunto dall‘odierna Giornata Mondiale del Suolo (5 dicembre 2019) per sollecitare la popolazione ad un rapporto consapevole con la risorsa “terra”. Come negli altri azioni promossi dall’iniziativa “Mahlzeit” si vuole sollecitare i cittadini, a prendere sul serio la personale possibilità di contribuire a salvaguardare la terra, che è la base della nostra vita. Incominciando con i nostri orti e giardini. Insieme all’esperta Elisabeth Kössler, la campagna “Mahlzeit” ha raccolto alcuni consigli utili, semplici e da poter attuare in poco tempo.
Il primo consiglio che ci offre Elisabeth Kössler, e che ci fa risparmiare un sacco di tempo, è: invece di riordinare il giardino togliendo tutte le piante prima dell’arrivo dell’inverno, lasciate tutto nell’orto, sia piante che parti di queste. Infatti fiori e verdure secchi danno durante l’inverno all’orto protezione, forniscono un riparo naturale a insetti e sono spesso, se coperti di cristalli di neve e di ghiaccio, molto belli da vedere.
Per evitare l’erosione e la perdita di acqua del terreno, bisognerebbe coprire i suoli “nudi”, privi di vegetazione. Questo è il secondo consiglio dato da Elisabeth Kössler. Ottimi per coprire il suolo sono i tagli d’erba e il fogliame secco. Con questo metodo di pacciamatura naturale si evita di fare seccare la terra inutilmente, che così rimane umida e vitale. Nel caso di una forte pioggia, viene anche evitato il ruscellamento dell’acqua che comporterebbe la perdita di sostanze preziose e, in presenza di vento, se ne evita l’erosione. Inoltre lo strato di foglie e di erba riserva agli organismi nutrimento, dando altresì calore.
L’ultima indicazione data da Elisabeth Kössler propone, nel caso che il terreno non sia ghiacciato, di formare un piccolo cumulo con l’umido di casa nel giardino. Sia la coltivazione biologica dell’orto che la Permacultura si occupano efficacemente della cura del suolo fornendo ulteriori consigli per come gestire i propri spazi verdi. Se la terra è in salute, anche il raccolto dell’orto è prosperoso e quindi è una situazione di riuscita per tutte e due le parti.

5.11.2019 – 11 Uhr
Incontro a Quarazze per la stampa
Persone per interviste in loco (Elisabeth Kössler – PlanzGutes, Brigitte Gritsch e Elisabeth Hofer – MahlZeit)
Orto adatto alla tematica disponibile per riprese TV
Indirizzo: PflanzGutes, Via della Costa, 39012 Merano (Quarazze)
Mappa: https://www.pflanzgutes.com/standort

Foto/c-Elisabeth Kössler.  

 

 

 

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com