Politica Ultime Notizie

Carlo Vettori presenta Alto Adige Autonomia, il suo nuovo gruppo consiliare

6 Dicembre 2019

author:

Carlo Vettori presenta Alto Adige Autonomia, il suo nuovo gruppo consiliare

Profonde radici territoriali e vocazione autonomista. Sono le due componenti del nuovo soggetto politico fondato dal Consigliere provinciale e regionale. Un gruppo che sosterrà la coalizone di governo a Bolzano e a Trento.

BOLZANO – Carlo Vettori ha presentato ai media il suo nuovo gruppo consiliare, Alto Adige Autonomia. Nel corso della conferenza stampa, tenutasi alle 14.30 presso la “Sala 1” del Palazzo del Consiglio provinciale, in piazza Silvius Magnago 6 a Bolzano, il Consigliere provinciale e regionale ha illustrato le linee programmatiche e le priorità del nuovo soggetto politico. A partire dal nome.

“Ho scelto Alto Adige Autonomia perchè volevo dare un’impronta chiara e inequivocabile al gruppo – ha spiegato Vetttori -. Il nome è semplice e richiama in modo deciso l’appartenenza al territorio e la spinta autonomistica che ha orientato la mia decisione di abbandonare un partito sempre più lontano da Bolzano e sempre più vicino a Roma”. Risale allo scorso 2 dicembre l’ufficializzazione della sua uscita dalla Lega Alto-Adige Südtirol, dopo sette anni di militanza.

“Nel simbolo, che sarà pronto a breve, non comparirà il mio nome perché non voglio personalizzare il gruppo, che avrà come unico focus il territorio altoatesino. A chi mi domanda il motivo per cui non ho riportato anche la scritta in tedesco rispondo, scherzando, che la traduzione c’è già da cinquant’anni ed è Svp. Alto Adige Autonomia vuole essere la risposta all’elettorato italiano che, in Sudtirolo, cerca una realtà politica che si faccia carico delle sue istanze specifiche, che partendo dalla tutela della nostra specialità in tutte le sue forme persegua il suo rafforzamento, senza lasciare indietro tedeschi e ladini”.

Toponomastica, un reale bilinguismo, superamento del divario di qualità tra l’insegnamento degli istituti scolastici italiani e quelli tedeschi e ladini, competenze in materia di ambiente e miglioramento del sistema sanitario: questi i cardini dell’azione politica su cui si concentrerà Alto Adige Autonomia. “I temi che da sempre contraddistinguono il mio operato”, specifica Vettori.

Il simbolo riporterà l’acronimo AAA stilizzato, a ricordare le vette delle Tre Cime di Lavaredo. “Le nostre Dolomiti saranno protagoniste del logo così come il territorio è protagonista del mio pensiero politico – sottolinea il consigliere -. Le “tre A” sono anche un orientamento chiaro verso l’obiettivo dell’eccellenza, come l’attestato di elevata affidabilità e solidità economica delle valutazioni delle agenzie di rating internazionali. Un obiettivo che, nel mondo, raggiungono pochi Paesi, come Canada, Australia, Paesi scandinavi, Svizzera e Germania, e a cui l’Alto Adige può ambire, forte anche di eccellenze uniche tanto pubbliche quanto private”.

Se a livello provinciale, come già anticipato nelle scorse settimane, Alto Adige Autonomia darà pieno sostegno alla coalizione di governo, a livello regionale Vettori sosterrà la maggioranza all’interno del gruppo consiliare del Patt come gruppo indipendente. Una scelta condivisa con Svp e Patt, partiti accomunati da un Dna di chiara impronta autonomista così come il nuovo soggetto politico.

Foto, Carlo Vettori.  

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *