Cultura & Società Ultime Notizie

A Trento, nel quartiere di S. Martino «La creatività incontra il territorio»

19 Dicembre 2019

author:

A Trento, nel quartiere di S. Martino «La creatività incontra il territorio»

Per il settimo anno consecutivo l’associazione culturale Anima Mundi Creativity Factory mette in calendario una nuova edizione di «INCANTI», progetto che mira a trasformare spazi, territori e piccoli sobborghi cittadini in un vero e proprio “cantiere delle arti e della creatività”. Il titolo dell’edizione di quest’anno sarà «DESCANTABAUCHI…Verso nuovi INCANTI» e andrà in scena sabato 21 dicembre 2019, alle ore 17.00, lungo le vie, le piazze e i cortili del quartiere di S. Martino, storico rione della città di Trento. I suoi luoghi (vie, parchi, cortili, piazze, giardini, castelli) diventeranno così magicamente la struttura stessa della rappresentazione, dando vita ad un emozionante “percorso” lungo il quale si snoderanno allestimenti scenografici, istallazioni, performance musicali e teatrali, ed eventi di danza. Lo spettacolo itinerante, realizzato sotto la direzione artistica e il coordinamento di Fausto Bonfanti e Ivan Tanteri, vede la collaborazione del Comune di Trento, della Circoscrizione Centro Storico Piedicastello, della Fondazione Museo Storico del Trentino, del Comitato Vivi San Martino, Io Esisto-Laboratorio delle Idee e della Creatività, Teatro Immagini, con il contributo della Provincia Autonoma di Trento. Seguendo le orme delle precedenti edizioni, il progetto “Incanti” tenterà di dimostrare quanto la creatività sia uno degli strumenti più efficaci per rendere visibile l’invisibile. «Attraverso un’attenta analisi, che prevede una ricerca storica e culturale, vogliamo portare alla luce spazi e luoghi del rione di S. Martino mai visti prima, presenti però nei ricordi dei suoi abitanti storici e nell’immaginario di tutti gli altri, – precisa Fausto Bonfanti, direttore artistico Anima Mundi Creativity Factory – cercando così di stimolare in loro un forte senso di appartenenza basato sull’incontro, sulla capacità di accogliere e di convivere, ma anche di conoscere e di scoprire».

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *