Cultura & Società Ultime Notizie

Valle Isarco e Pusteria, verso 3 unità pastorali

6 Novembre 2019

author:

Valle Isarco e Pusteria, verso 3 unità pastorali

Partita la preparazione di tre nuove unità pastorali nella diocesi: riguardano le zone di Chiusa in val d‘Isarco, di Vandoies e San Lorenzo in Pusteria. Positivi gli incontri tenuti con i Consigli pastorali parrocchiali coinvolti, i volontari e le persone interessate.

L’unità pastorale mette in rete le singole parrocchie, che restano autonome ma che collaborano e si sostengono a vicenda, anche alla luce del calo dei sacerdoti e dell’impegno richiesto ai volontari. La singola parrocchia non viene cancellata bensì ha l‘opportunità di guardare oltre i propri confini e di far parte di una comunità più ampia e condividere i servizi pastorali. In diocesi 9 unità pastorali sono già operative, 15 sono in fase di costruzione, 5 sono partite in forma ridotta e saranno ampliate. Alla fine del processo il territorio diocesano sarà composto da 31 unità pastorali e da una pastorale cittadina ciascuna a Bolzano e Merano.
Gli incontri pubblici promossi dalla diocesi nelle ultime settimane hanno avviato il percorso di preparazione di altre tre unità pastorali. In val d’Isarco l’incontro ha riguardato l’unità pastorale che comprenderà le parrocchie di Chiusa, Funes, Tiso, Gudon, Velturno, Villandro, Lazfons, Colma, Ponte Gardena, Laion, S. Pietro di Laion, Barbiano; in val Pusteria uno per la futura unità pastorale con le parrocchie di Rodengo, Rio Pusteria, Maranza, Valles, Spinga, Vandoies di sotto, Vandoies di sopra, Vallarga e Fundres, l’altro per la prossima unità pastorale con le parrocchie di S. Lorenzo, Mantana, Onies, Falzes, Chienes, S. Sigismondo, Casteldarne e Terento.
Tutti gli incontri informativi hanno trovato un pubblico numeroso e partecipante. Il direttore dell’Ufficio pastorale Reinhard Demetz ha sottolineato tra l’altro che la parrocchia non va considerata un club che si occupa solo di se stesso e dei suoi appartenenti, ma invece una comunità che esiste per gli altri. È stato spiegato che il cuore del futuro assetto, in termini organizzativi, è il Consiglio pastorale unitario, nel quale ogni parrocchia è rappresentata da due persone. In questa sede si gettano le basi per progetti comuni e decisioni congiunte tra le parrocchie.
Dopo questi incontri pubblici inizia ora la fase di pianificazione, nella quale si definiscono le tematiche da affrontare congiuntamente nell’unità pastorale e in che modo. Tra un anno inizierà l’attuazione dei passi concordati, al termine della quale seguirà la festa di insediamento dell’unità pastorale. Ad accompagnare nel cammino verso l’istituzione delle tre nuove unità pastorali saranno alcuni consulenti: per la val d‘Isarco Herbert Prugger e Ricardo Brands da Silva, per la Pusteria il diacono Günther Rederlechner.
Tutte le informazioni generali sul tema unità pastorale in diocesi sono disponibili online al link https://www.bz-bx.net/it/parrocchie/unita-pastorali.html

Foto, incontro Chiusa.  

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *