Cultura & Società Ultime Notizie

Il MUSE di Trento aderisce a Museums For Future

29 Novembre 2019

author:

Il MUSE di Trento aderisce a Museums For Future

Reperti in sciopero, approfondimenti scientifici e ingresso gratuito per tutti fino alle 14.

IL MUSE ADERISCE A MUSEUMS FOR FUTURE

Venerdì 29 novembre 2019
MUSE – Museo delle Scienze

Fino alle ore 14 ingresso gratuito per tutti

Una giornata dove i musei di tutto il mondo contribuiscono con una o più azioni suggerite dagli organizzatori a sostenere i Fridays For Future. Scienza e cultura si mettono a disposizione della rivoluzione green, al fianco di chi lotta per un futuro migliore.

Anche il MUSE – Museo delle Scienze partecipa a #MuseumsForFuture a sostegno del movimento Fridays For Future in occasione dello sciopero globale del clima di venerdì 29 novembre 2019. Lo farà aprendo le sue porte a tutti, coinvolgendo non solo i ragazzi e le ragazze dei Fridays For Future, ma tutta la comunità, con una serie di proposte a supporto di chi chiede che gli obiettivi dell’Agenda ONU 2030 siano rispettati. E che vengano prese soluzioni per un futuro più sostenibile.

Il MUSE ha accettato l’invito di Museums for Future a condividere gli intenti dello sciopero Fridays for Future con le seguenti azioni:

– Ingresso gratuito per tutti fino alle ore 14
– “Sciopero” di alcuni reperti in museo
– Approfondimenti alla Science On a Sphere
– Piano 0 del Palazzo delle Albere aperto a gruppi di lavoro autogestiti
– Vendita shopper MUSE al 50% per ridurre lo spreco di plastica

I visitatori troveranno alcune tassidermie ricoperte con un telo di TNT (che poi verrà usato nella serra e negli orti) con un cartello in cui si dichiarano “Object on strike”, tradotto “in sciopero”. La scelta è ricaduta sulla pernice bianca, il leone bianco, che per l’occasione verrà portato in Lobby, l’ape e lo stambecco, animali che possano essere realmente partecipi dello sciopero o perché direttamente interessati dai cambiamenti climatici sia come simboli dell’impatto umano.

#MuseumsforFuture è un nuovo movimento globale di lavoratori e professionisti che operano nell’ambito artistico, museale e culturale, che hanno deciso di partecipare al quarto sciopero globale per il clima, promuovendo azioni positive e concrete per aiutare gli attivisti per il Pianeta. Il progetto, sostenuto da Nemo, rete delle organizzazioni dei musei europei, è stato presentato in occasione della conferenza dedicata allo sviluppo sostenibile andata in scena dal 7 al 10 novembre 2019 in Estonia.

L’invito del MUSE è quello di partecipare, condividendo sui propri canali social, tramite l’hashtag #Museumsforfuture, il proprio impegno per costruire un futuro migliore.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *