Politica Ultime Notizie

Dossier statistico immigrazione, in Alto Adige 50.000 stranieri

25 Ottobre 2019

author:

Dossier statistico immigrazione, in Alto Adige 50.000 stranieri

Il Dossier statistico immigrazione rappresenta uno strumento fondamentale per comprendere le dinamiche alla base e per avere dati aggiornati ed affidabili su questo complesso fenomeno. L’edizione 2019, con particolare riferimento alla realtà altoatesina, è stata presentata ieri dall’assessore Philipp Achammer assieme a Fernando Biague e Matthias Oberbacher del Servizio coordinamento per l’integrazione. Il Dossier Statistico Immigrazione viene pubblicato da 28 anni dal Centro Studi e Ricerche IDOS in collaborazione con la redazione della rivista Confronti, con la rete dei redattori regionali ed oltre un centinaio di autori. “Vogliamo realizzare una politica dell’integrazione che tenga conto dei diritti e dei doveri – ha spiegato Philipp Achammer – il Dossier statistico sull’immigrazione rappresenta uno strumento fondamentale allo scopo di adottare le decisioni politiche più appropriate. A partire dal 2020 per poter accedere ai contributi provinciali le persone immigrate dovranno dimostrare di conoscere almeno una delle lingue locali, seguire un corso sull’integrazione e garantire l’assolvimento dell’obbligo scolastico da parte dei figli”.
Matthias Oberbacher ha illustrato la parte del Dossier dedicata all’Alto Adige dove, ad inizio 2018, i residenti stranieri, provenienti da 138 Paesi diversi, erano 50.333 pari ad una percentuale del 9,5% rispetto al totale della popolazione. L’aumento rispetto al 2017 è stato di 2315 persone pari al +4,4%, nel Tirolo questa percentuale è attualmente del 16%.
Un terzo degli stranieri presenti in Alto Adige proviene da Paesi dell’Unione Europea, il 19% dall’Asia ed il 14% dall’Africa. La maggior parte degli stranieri presenti in Alto Adige risiede nei 7 Comuni altoatesini con oltre 10.000 abitanti. Nei Comuni di Fortezza, Brennero, Ponte Gardena e Salorno la percentuale di migranti supera il 20%. La struttura anagrafica degli stranieri presenti in Alto Adige è più giovane del resto della popolazione. Il tasso di natalità è di 2,6 a fronte dell’1,6 della media provinciale. Il numero degli abitanti con background migratorio nati in Alto Adige è ancora piuttosto esiguo ma questo diventerà sicuramente un tema demografico dei prossimi anni. Le nazionalità maggiormente presenti in Alto Adige sono Albania 11,4% (5739), Pakistan 7,2% (3621), Marocco 7 % (3507), Romania 6,6% (3323).
Fernando Biague ha fornito una vera e propria messe di dati riguardo ai movimenti migratori a livello internazionale e nazionale, un fenomeno di enormi dimensioni che coinvolge a livello mondiale 272 milioni di persone, 14 milioni in più rispetto al 2017. I rifugiati nel mondo sono attualmente 20,4 milioni ed i principali Paesi di provenienza sono Siria (,6,7 milioni), Afghanistan (2,7), Sud Sudan (2,3), Myanmar (1,1) e Somalia (0,9). Al 31 dicembre 2018 erano residenti ufficialmente in Italia 5.255.500 stranieri, quindi 111.000 in più rispetto al 2017. Circa 65.400 di questi sono rappresentati da persona nate in Italia. I rifugiarti e richiedenti asilo nell’Unione Europea sono complessivamente 3.394.178 pari allo 0,7% della popolazione residente. Nelle strutture di accoglienza in Italia, nel 2018, sono state ospitate 135.858 persone (-26% rispetto al 2017) mentre nei primi sei mesi di quest’anno ne sono state accolte 108.924 (-19,8% rispetto al 2018). Il power-point di presentazione del Dossier statistico immigrazione è in allegato.

Foto/c-ASP/Edith Benischek.  

 

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *