Cultura & Società Ultime Notizie

Bolzano. Festa dei cresimati, in 500 con il vescovo

19 Ottobre 2019

author:

Bolzano. Festa dei cresimati, in 500 con il vescovo

In oltre 500 – tra giovani, padrini e madrine – hanno partecipato oggi a Bolzano alla Festa dei cresimati 2019, promossa a livello diocesano per favorire l’incontro e lo scambio di esperienze tra i ragazzi che hanno ricevuto la cresima nell’ultimo anno. Ospite a sorpresa, l’ex campionessa di sci Isolde Kostner.
La “Festa dei cresimati – on fire“ é un progetto promosso dall‘Ufficio diocesano scuola e catechesi, dall’ufficio pastorale giovanile, dalla Südtirols Katholische Jugend (SKJ) e dalla Katholische Jungschar Südtirols (KJS). All’invito a festeggiare con il vescovo Ivo Muser oggi pomeriggio (sabato 19) a Bolzano hanno risposto in 500: giovani che hanno ricevuto il sacramento della cresima nell’ultimo anno, a partire dal 21 ottobre 2018, padrini e madrine e sacerdoti che hanno amministrato la cresima. La festa è iniziata nel centro pastorale con le testimonianze dei ragazzi, secondo i quali “se prendiamo Gesù come esempio, il mondo potrà essere migliore e più solidale.“.
Ospite a sorpresa, Isolde Kostner, che ha raccontato la sua esperienza di atleta ai massimi livelli e di persona. Ai ragazzi l’ex campionessa di sci alpino ha detto che “fare squadra è come avere una famiglia, che ti da‘ tanta forza soprattutto nei momenti difficili“ e ha ricordato l’importanza della vera amicizia, “un legame che resta anche dopo anni.“ Infine da Isolde Kostner un invito ai giovani: “Prendetevi tempo e sfruttate le vostre doti, condividetele con gli altri, perchè così li aiuterete a stare bene.“
A seguire i partecipanti si sono trasferiti in duomo per un momento di preghiera con il vescovo. Ai ragazzi monsignor Muser ha ricordato che per lui le biografie sono libri importanti, “perchè nella storia della vita di altre persone posso trovare qualcosa di significativo per la mia vita. E io non potrei essere sacerdote e vescovo senza la comunità con altre persone e senza il loro esempio.“ Da qui l’augurio di Muser ai cresimati: “Che nella vostra vita possiate trovare persone, anche semplici, che vi dicano cosa significa Gesù per loro. Ora come cresimati tocca a voi portare la luce di Gesù ad altri e diventare testimoni ed esempi.“
Markus Felderer, direttore dell’ufficio diocesano scuola e catechesi, ha fatto il punto sulle novità nella preparazione della cresima in Alto Adige: “I membri dello specifico gruppo di lavoro stanno visitando in queste settimane tutte le unità pastorali della diocesi per presentare il futuro percorso della cresima e le ragioni che sono alla base del cambiamento. Il punto centrale è rafforzare il cammino di fede della persona.“ Riguardo alle reazioni nelle unità pastorali, Felderer registra posizioni differenti: “La novità provoca generalmente un po‘ di timore, ma percepiamo sempre più spesso la disponibilità ad intraprendere la nuova strada. Persone che giudicano il progetto interessante perchè offre una grande chance alle comunità parrocchiali.“ Come noto, su indicazione del Sinodo e dopo l’approvazione negli organismi diocesani, nella Chiesa di Bolzano-Bressanone dal 2022 la cresima sarà amministrata solo ai ragazzi dai 16 anni in su, con un periodo di preparazione non inferiore ai 12 mesi. Nel 2020-2021 si sospenderà la celebrazione del sacramento per elaborare concretamente il nuovo percorso nelle parrocchie e nelle unità pastorali. Nel 2019 le cresime sono amministrate ancora nella forma finora in vigore.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *