Cultura & Società Ultime Notizie

TRANSART19 a MUSEION con LIES e WIND PRESSURE CONCERT

17 Settembre 2019

author:

TRANSART19 a MUSEION con LIES e WIND PRESSURE CONCERT

Il 19 settembre alle 18.30 e 21.30 se volete provare un’esperienza assolutamente fuori dal comune il posto dove trovarsi è Museion! TRANSART trasforma il quarto piano del museo d’arte moderna e contemporanea in un intimo e un po’ inquietante casinò per lo spettacolo della compagnia belga Ontroerend Goed, £¥€$. La compagnia belga è per la seconda volta ospite del festival, e presenta uno spettacolo che è allo stesso tempo un’analisi estremamente acuta della nostra società ed una veloce, eccitante e brillante pièce teatrale. Da anni Ontroerend Goed lavora scardinando le consuetudini del teatro, non di rado scandalizzando il pubblico e la critica per l’anticonformismo delle sue produzioni. C’è una costante: il pubblico è sempre al centro dell’azione drammatica, come protagonista.
Così sarà anche questa volta: per una notte prenderete il posto dei grandi big della finanza, sarete voi a scommettere, rischiare, far crollare interi sistemi e speculare su riprese e cadute. LYES vi invita ad entrare in un casinò e lasciare tutto alle spalle; vi siederete ad un tavolo con quelli che saranno per una notte i vostri compagni d’avventura ed i vostri avversari. Lo spettacolo permette di percepire distintamente quanto astratti siano diventati i meccanismi del mercato e quanto il suo funzionamento si fondi su un unico presupposto: la fiducia.
Ontroerend Goed è un collettivo guidato dal direttore artistico Alexander Devriendt. E’ uscito allo scoperto nel 2007 con The Smile On Your Face, uno spettacolo in cui lo spettatore veniva legato ad una sedia a rotelle e bendato. Ogni performance del collettivo mette al centro lo spettatore confrontandosi con aspetti della realtà ed in particolare della società civile.
Una volta usciti dalla roulette dell’alta finanza potrete fermarvi a Museion per la seconda parte del progetto di Silvia Hell cominciato sabato alla Galleria Prisma con la mostra Prelude (14.09 – 04.10, via Weggenstein 12).
Silvia Hell è un’artista altoatesina, nata a Bolzano nel 1983 e cresciuta artisticamente a Milano all’Accademia di Brera. Due città, Bolzano e Milano, che sono anche al centro del suo lavoro per TRANSART 19. Partendo da misurazioni sulla qualità dell’aria nelle due città l’artista bolzanina allestisce una mostra fatta di grafici, oggetti e rappresentazioni che ricordano diagrammi scientifici. Così l’aria di Milano e l’aria di Bolzano diventano oggetto di una descrizione che si dispiega tra le pareti della galleria Prisma, si trasforma in segno e colore, in attesa di diventare musica.
Con il WIND PRESSURE CONCERT, l’aria di Bolzano e Milano prenderà letteralmente forma sonora. Il particolare linguaggio figurativo della Hell viene ricodificato e interpretato musicalmente dal pianista Enrico Pompili mentre le opera di Silvia Hell saranno proiettate utilizzando la macchina per spettacoli di luce colorata di Ludwig Hirschfeld-Mack, “riesumata” dalla Collezione di Museion in occasione dei 100 anni del Bauhaus.
Enrico Pompili è un pianista che ha dedicato buona parte della sua carriera alla musica contemporanea. Nato a Bolzano si è formato con pianisti di fama internazionale e si è aggiudicato importanti premi in numerosi concorsi in tutto il mondo. Svolge un’intensa attività concertistica nelle più importanti sale da concerto in Italia e all’estero e ha all’attivo alcune importanti produzioni discografiche.
La fusione degli elementi visuali e sonori sarà riproposta sulla facciata mediale di Museion nei giorni 23, 24, 25 e 27 settembre dalle 21.00 alle 22.30 ed il 26 settembre dalle 22.00 alle 23.30. Il pubblico potrà quindi sedersi sulle panchine di fronte al museo in queste serate di settembre e respirare, ma anche sentire e vedere l’aria di Bolzano.

Foto/c-Thomas Dhanen.  

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com