Cultura & Società Ultime Notizie

Bolzano. Con lo Sport Festival un’esperienza cinematografica a temperatura sottozero

5 Settembre 2019

author:

Bolzano. Con lo Sport Festival un’esperienza cinematografica a temperatura sottozero

Mercoledì 11 settembre 2019 a NOI Techpark di Bolzano, a partire dalle ore 19, sarà organizzato uno speciale evento gratuito che permetterà al pubblico di assistere ad una sequenza del film “Everest” del 2015 all’interno di una speciale struttura in cui la temperatura scenderà sotto lo zero e verrà prodotta una nevicata artificiale. La speciale serata ideata dal gruppo cinematografico Gli acchiappafilm (www.gliacchiappafilm.it) in collaborazione con il Comune di Bolzano, Eurac Research e l’associazione Mua, farà parte degli eventi “Road to Sport Festival” di Bolzano.

“Il «Road to Festival» è una novità di quest’anno che accompagnerà la cittadinanza verso le giornate principali della manifestazione” dice l’assessore Angelo Gennaccaro “Eventi come questo ci permettono di valorizzare a tutto tondo l’ambito sportivo anche con esperienze inedite che ci permettono di far conoscere strutture all’avanguardia come terraXcube”.
“Crediamo che il futuro del cinema sia strettamente legato al concetto di esperienza” sostiene Aaron Damian, fondatore del blog Gli acchiappafilm “L’unicità e irripetibilità di un evento incuriosisce e sprona il pubblico a condividerlo assieme. Per questo stiamo cercando di sperimentare nuove strade ancora poco battute nel mondo del cinema”.
La “Everest Xtreme Xperience” è nata proprio come idea di collegare il mondo del cinema e dello sport in modo inedito e originale.
“Avremmo potuto proiettare semplicemente un film sportivo” dice Ayyoub El-Hilaa, cofondatore del gruppo “Ma volevamo che fosse qualcosa di più e legarlo al territorio altoatesino. Da qui la proposta di utilizzare il film “Everest” del 2015, sia perché in parte girato in val Senales, sia perché parla di alpinismo”.
Grazie alla collaborazione con terraXcube una sequenza del film verrà proiettata all’interno del simulatore, una struttura di ricerca, test e training di Eurac Research per simulare le condizioni climatiche più estreme del pianeta e per studiare la loro influenza sulle tecnologie, sull’uomo e sui processi ecologici.
La struttura ricreerà condizioni climatiche simili a quelle presenti nella scena del film ed il pubblico potrà quindi vivere un’esperienza cinematografica a temperatura sottozero e con una nevicata artificiale in tempo reale.
Data la capienza limitata del terraXcube saranno programmate diverse proiezioni nei seguenti orari: 19.00 / 19.15 / 19.30 / 19.45 / 20.00.
Ad ogni proiezione saranno ammesse al massimo 15 persone e si consiglia di portarsi degli indumenti pesanti. Al termine di ogni proiezione i ricercatori di terraXcube racconteranno le attività di ricerca e le potenzialità della struttura.
Alle ore 20.30 all’interno dell’area seminari di NOI Techpark sarà invece possibile assistere alla proiezione del film completo in italiano con sottotitoli in tedesco sempre ad ingresso gratuito. La proiezione sarà introdotta dal gruppo Gli acchiappafilm, che spiegherà alcuni retroscena legati alla tragica vicenda raccontata nel film.
Dalle 18.30 alle 20.30 sarà inoltre possibile intrattenersi alla Noisteria di NOI Techpark per un aperitivo in attesa della proiezione. Il menù aperitivo (al costo di 7 euro) includerà un drink (hugo veneziano, dodo, calice di vino, birra) più ciotola di riso al curry e verdure.
Si consiglia la prenotazione al seguente link: https://www.eventbrite.it/e/bigliettieverest-xtreme-xperience-sport-e-cinema-sottozero-70985951893

Everest è un film del 2015 diretto da Baltasar Kormákur ed interpretato da Jason Clarke, Jake Gyllenhaal, Josh Brolin, Emily Watson, Sam Worthington e Robin Wright. Il film, in parte girato in Alto Adige (val Senales) si basa sulla tragedia avvenuta sul Monte Everest nel 1996 in cui persero la vita 5 persone. La vicenda è raccontata anche nei libri Aria sottile di Jon Krakauer e Everest 1996. Cronaca di un salvataggio impossibile di Anatolij Bukreev e G. Weston DeWalt.

Nato nel dicembre 2016, Gli acchiappafilm (www.gliacchiappafilm.it) è un blog ideato in completa autonomia da un gruppo di giovani altoatesini appassionati di cinema, ma che nel tempo ha visto aderire ragazzi e ragazze anche dal resto d’Italia. Oggi il progetto, che si può dire un vero e proprio collettivo che organizza anche eventi, rassegne e conferenze, vanta oltre 7.000 fan su Facebook.

La squadra di autori e collaboratori, tutti lavoratori o studenti e diversi con esperienze giornalistiche, oggi ammonta a 15 persone. Tra gli altoatesini ci sono Massimiliano Anzil, Rosario Multari, Ilaria Canu, Luca Criscuolo, Jacopo Schiesaro, Alessandro Tacchetti, Lorenzo Casini, Martino Minzoni, Luca Nesi, Ayyoub El Hilaa e Aaron Damian. Da Roma c’è Andrea Croce, da Padova Mattia Cerantola, da Brescia Lisa Bencivenga e da Parma Marco Besagni.

terraXcube è un’infrastruttura di ricerca che simula le condizioni climatiche più estreme del pianeta Terra per studiare la loro influenza sull’uomo, sui processi ecologici e sulla tecnologia.

Dalle tempeste sulle vette dell’Himalaya al caldo torrido dei deserti nordafricani: terraXcube riproduce tutti gli scenari climatici della Terra spinti al loro limite estremo.

Le camere climatiche con caratteristiche e dimensioni diverse sono attrezzate per ospitare persone, piante e altri organismi, equipaggiamenti, macchinari e prodotti anche di grandi dimensioni e per lunghi periodi. I test ambientali sfruttano l’ampia varietà di parametri climatici riproducibili simultaneamente e la possibilità di combinarli con la quota (fino a 9000 metri). Le prove sono finalizzate a indagare la risposta dell’uomo e della natura a condizioni di stress ambientale e gli effetti di questa condizione sulle performance di materiali e prodotti.

Foto, Everest.    

 

 


 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com