Ultime Notizie

Bolzano. All’Ex-Electronia SKULL ARK, UPTURNED WITH NO MAST

24 Settembre 2019

author:

Bolzano. All’Ex-Electronia SKULL ARK, UPTURNED WITH NO MAST

SKULL ARK, UPTURNED WITH NO MAST è il nuovo lavoro della compositrice Clara Iannotta e dell’artista Anna Kubelik, che verrà presentato in prima italiana a Transart il 25.09 alle 20.30 all’Ex-Electronia (via Macello 38).
Skull Ark non è solo un concerto o solo un’installazione. Skull Ark è qualcosa di più. Potrebbe definirsi uno strumento audio-visuale, perché nei lavori di Clara Iannotta la produzione del suono e l’interazione col pubblico sono sempre collegate. Dunque il suono si fonde con la struttura, creata da Anna Kubelik, interagisce con lo spazio, la luce, il movimento ed il tempo.
L’idea della performance nasce dalla storia naturale. Esiste infatti una spugna nota come cestello di venere o spugna di vetro, che si trova negli abissi marini ed è l’habitat naturale di una coppia di gamberetti che trascorrono al suo interno la loro intera esistenza. Infatti entrano nella spugna sotto forma di larve ed una volta sviluppati non riescono più ad uscire ma la spugna fornisce loro tutto ciò che serve alla sopravvivenza. In questo spazio totalmente privato la coppia di gamberetti vive ignara di ciò che la circonda ma del tutto dipendente da ciò che filtra dall’ambiente esterno.
In Skull Ark i quattro performer sono “prigionieri” della struttura della Kubelik, abitano questo spazio intimo lentamente svelati dalle luci che progressivamente li trasformano nell’oggetto dell’attenzione del pubblico. La performance si sviluppa come riflessione sul rapporto tra la sfera privata e la realtà esterna in un momento storico in cui al moltiplicarsi delle possibilità di connessione tramite la realtà virtuale corrisponde una tendenza a ritirarsi sempre di più in una dimensione privata.
Clara Iannotta è tra le più innovative e tra le più ricercate compositrici della sua generazione. Classe 1983 si è formata nei conservatori di Milano e Parigi, all’IRCAM e ad Harvard. Ha ricevuto commissioni prestigiose da alcune delle più importanti istituzioni nell’ambito della musica contemporanea come Arditti, Trio Catch, Quatuor Diotima, Ensemble Intercontemporain, Ensemble 2e2m, Klangforum Wien, Neue Vocalsolisten Stuttgart e molti altri.
Clara Iannotta è stata tra gli artisti in residenza presso i Berliner Künstlerprogramm del DAAD nel 2013 e presso Villa Mèdicis a Roma nel 2018-19, oltre ad aver meritato diversi premi internazionali tra cui l’Ernst von Siemens Composer’s Prize, Hindemith-Preis 2018, Una Vita nella Musica – Giovani 2019, Berlin Rheinsberger Kompositionspreis e molti altri.
Vive e lavora a Berlino e la sua musica è edita dalle Edizioni Peters.

Foto/© Smailovic.    

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com