Cultura & Società Ultime Notizie

Bolzano Danza chiude domani con un tributo a Merce Cunningham

25 Luglio 2019

author:

Bolzano Danza chiude domani con un tributo a Merce Cunningham

Bolzano. Due capolavori siglati Merce Cunningham (Centralia 1919- New York 2009) nell’anno dei festeggiamenti del centenario dalla nascita del maestro americano, il più rivoluzionario artista del secondo Novecento. Il CNDC di Angers, diretto da uno dei danzatori di riferimento della ormai ‘chiusa’ Merce Cunningham Dance Company, Robert Swinston, lo omaggia con la ripresa di due titoli miliari della storia del coreografo: Beach Birds e BIPED con musica di John Cage e Gavin Bryars eseguite live.
Teatro Comunale, 26 luglio h. 21 (Ingresso € 22; riduzioni varie).
La serata del 26 luglio prevede inoltre l’assolo con musica dal vivo della giovane coreografa altoatesina Sabrina Fraternali, Glauco, in Teatro Studio alle h. 20.
Chiusura in Piazza Verdi danzante con il dj set di Industria Indipendente aperto a tutti dalle h.23

Beach Birds è una coreografia storica di Cunningham nata nel 1991 su musica di John Cage, compagno d’arte e di vita di Cunningham, scomparso proprio l’anno successivo al debutto a Zurigo di questo pezzo creato con la pittrice Marsha Skinner, i cui disegni in bianco/nero sono serviti da spunto per i costumi del lavoro. Il titolo Uccelli da spiaggia non va inteso letteralmente sebbene Cunningham attingesse molto dagli studi della natura per le sue coreografie. Nelle note al lavoro dichiara: “ho in mente tre cose: gli uccelli, certamente, ma anche gli esseri umani sulla spiaggia e una delle cose che amo così tanto sulle rive: il modo in cui si guarda una roccia e la si fa girare intorno, facendola sembrare ogni volta diversa, viva. Su queste immagini ho lavorato […] non penso a un uccello preciso ma all’idea di volatile”.
La seconda coreografia in programma, BIPED nasce sulla scia delle sperimentazioni di Cunningham con la tecnologia della motion capture all’Università di Berkeley (California) grazie all’incontro con i designers Paul Kaiser Shelly Eshkar (Riverbed Media). Il debutto dello spettacolo è avvenuto nel 1999 e la musica originale si deve a Gavin Bryars, compositore new entry nel carnet cunninghamiano di musicisti che da allora accompagna a ogni rappresentazione la coreografia. Grazie a sensori applicati sui corpi dei danzatori, il loro movimento viene trasferito al computer che lo restituisce in pure linee sulle pareti che definiscono la scena senza l’ingombro corporeo che lo ha prodotto fisicamente. L’effetto sulla scena è la convivenza di una danza in carne e ossa con una danza elettronica e la genialità di Cunningham e del team di ideatori consiste proprio nel non aver reso la motion capture mera riproduzione 3D dei danzatori, utilizzo dominante del cinema. Dalla scomparsa di Merce Cunningham, avvenuta nel 2009, BIPED è stato portato in tournée dalla sua compagnia fino al 2011, anno dello scioglimento della compagnia secondo volontà del coreografo ed è stato poi concesso in licenza soltanto al Bayerisches Staatsballett, prima di essere ripreso ora al CNDC di Angers.

In Teatro Studio alle h. 20 viene presentata la prima coreografia dell’altoatesina Sabrina Fraternali, giovane artista selezionata nel 2018 alla rete Anticorpi XL impegnata nella promozione dei giovani autori. Glauco è un assolo interpretato dalla danzatrice Flora Orciari che immerge lo spettatore in uno spazio ipnotico. La coreografia offre un corpo attraversato da correnti lente e torbide, da spirali veloci e cristalline. Un corpo che, come il pensiero abbandonato al flusso di coscienza, si smarrisce e si ritrova. Ispirato al libro Água viva della scrittrice brasiliana Clarice Lispector, nel quale una pittrice affida alle parole, e non già al pennello, il racconto della parte più intima di sé, Glauco rende tridimensionale, nel corpo, quelle parole.

Per la chiusura dell’edizione 2019 del Festival come consuetudine, domani dalle h. 23, Piazza Verdi si trasforma in una pista da ballo aperta a tutti con il Dj Set di Industria Indipendente The nomadic trance of Bunny Dakota & Stigma Rose.

Foto, Beach Birds.  

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com