Cronaca Ultime Notizie

A22, Diego Cattoni amministratore delegato

12 Luglio 2019

Autore:

A22, Diego Cattoni amministratore delegato

Ieri pomeriggio il Consiglio di Amministrazione di Autostrada del Brennero SpA ha indicato in Diego Cattoni il nuovo Amministratore Delegato. 

Nato a Trento nel 1965, laureato in Economia e Commercio all’Università di Trento, dottore commercialista, è stato Ufficiale della Guardia di Finanza, Direttore Generale e Amministratore Delegato della holding di partecipazione della Famiglia Lunelli (Ferrari Spumante), Vice Presidente di Dolomiti Energia Holding SpA, Consigliere Delegato di FT Energia SpA, fondatore e Amministratore Delegato di Oikos Gmbh a Berlino, membro del board di Coster Tecnologie Speciali SpA e Amministratore Delegato di Aquila Basket Trento. “Assumere l’incarico di Amministratore Delegato di Autostrada del Brennero rappresenta per me un onore e, al contempo, una sfida stimolante – ha commentato Cattoni -. Parlo di onore non per gusto retorico, ma perché non credo esista, tra il Brennero e Modena, una società che abbia contribuito così tanto allo sviluppo economico e sociale dei nostri territori. Se, oggi, guardiamo la mappa del Pil europeo su scala regionale, osserviamo che i mercati attraversati dal Corridoio Scandinavo-Mediterraneo sono quelli più ricchi, ma non è stato sempre così. Non serve scomodare i secoli, basta parlare con i nostri genitori. Quella di Autostrada del Brennero è una storia di cui andare orgogliosi, tanto più se si ricorda che l’idea e la realizzazione della A22 le dobbiamo agli amministratori pubblici dei comuni capoluogo, delle province e delle Camere di Commercio di Modena, Reggio Emilia, Mantova, Verona, Trento e Bolzano, nonché della regione Trentino – Alto Adige/Südtirol. Ho parlato anche di sfida stimolante – ha aggiunto il nuovo Amministratore Delegato -, perché questa società, così importante per i territori che attraversa, per l’Italia e per l’Europa, sta vivendo una fase nuova della sua vita; basti pensare al rinnovo della Concessione autostradale che rappresenta un passaggio decisivo per procedere poi alla considerevole implementazione della rete autostradale e alla realizzazione di rilevanti opere per il miglioramento della viabilità ordinaria utili alle Comunità locali. La concessione permetterà, inoltre, di dare continuità al finanziamento del tunnel del Brennero e delle tratte di accesso, così da poter costruire un futuro in cui la mobilità sia sempre più intermodale. Penso anche alla tutela dell’ambiente con particolare riguardo alla riduzione delle emissioni e dell’inquinamento acustico.
Faccio il mio ingresso in una Società con una storia e un presente importanti, non mancherò di spendere con determinazione le mie energie e le mie competenze per fare in modo che ogni futura opportunità si traduca in un miglioramento per gli utenti e per i Soci”.
Diego Cattoni subentra a Walter Pardatscher – Amministratore Delegato di Autostrada del Brennero dal 2013, Presidente nel triennio 2010-2013 e membro del CdA fin dal 2004. “Non amo i grandi discorsi – ha ricordato nel suo breve saluto -, ma mentirei se mi mostrassi indifferente a un passaggio di testimone che segna una data importante nella mia vita. In questi anni, ho cercato di ricambiare la grande responsabilità affidatami avendo l’eccellenza della Società come obiettivo, il rigore come metodo di lavoro. Non sta a me dire se ci sono riuscito, posso però garantire di avercela messa davvero tutta. Autostrada del Brennero non è una società qualsiasi. Non lo è per l’impatto che ha per l’economia, locale e nazionale. Non lo è per la sua storia. Non lo è per il legame diretto che ha con le Comunità che attraversa, i suoi azionisti di maggioranza. Come ha detto l’attuale Amministratore Delegato, si sta per aprire una fase nuova. Le sfide che offre il futuro sono molte: infrastrutturali, tecnologiche, culturali. Sono certo che il nuovo board le saprà affrontare tutte con competenza e visione, supportato da tutti i collaboratori della Società, il principale patrimonio di Autostrada del Brennero, ai quali va la mia riconoscenza per quanto fatto in questi anni”.

Foto, Diego Cattoni.  

 

 

 

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com