Politica Ultime Notizie

No all’evasione contrattuale, si applichino i principi costituzionali

22 Giugno 2019

author:

No all’evasione contrattuale, si applichino i principi costituzionali

Recentemente ha avuto luogo la riunione dell’Esecutivo Provinciale della Camera Sindacale UIL-SGK che tra gli altri punti si è soffermata sulle proposte di Legge depositate al Senato sul salario minino e sulla posizione sindacale.

Il Sindacato ritiene fondamentale che tutti i lavoratori siano coperti dalla Contrattazione Collettiva Nazionale, questo per garantire a tutti i lavoratori quanto stabilito dall’Articolo 36 della Costituzione Italiana: “Il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un’esistenza libera e dignitosa.”

Il vero problema, anche oggi, è infatti “l’evasione contrattuale” dovuta alla mancanza dell’attuazione dell’art. 39 della Costituzione sull’efficacia “erga omnes” dei contratti collettivi nazionali di lavoro, seppure la stessa sia ormai riconosciuta dalla dottrina e prassi giurisprudenziale. Vogliamo inoltre ricordare che non basta affrontare il tema del salario minino perché oltre al salario c’è l’orario di lavoro, la malattia, l’infortunio, le ferie, la 13a, il TFR, insomma tutta la normativa del rapporto di lavoro, e questa deve essere collegata ad un Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL), ricorda il segretario Toni Serafini. Pertanto – conclude il segretario – una eventuale Legge sul Salario minino dovrebbe affrontare, oltre al tema della giusta retribuzione, anche i temi della rappresentanza della rappresentatività e delle contrattazione collettiva per la piena validità dei contratti nazionali di lavoro.

Foto, Toni Serafini/c-USP.  

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com