Cronaca Ultime Notizie

“2018, anno di svolta per l’Organizzazione Raiffeisen”

15 Giugno 2019

author:

“2018, anno di svolta per l’Organizzazione Raiffeisen”

Assemblea generale annuale: la Federazione Cooperative Raiffeisen dell’Alto Adige stila il bilancio dell’esercizio concluso. 

Le cooperative Raiffeisen dell’Alto Adige continuano a dare prova di solidità, forza e stabilità, come ribadito ieri durante l’assemblea generale della Federazione Raiffeisen svoltasi a Bolzano, nell’ambito della quale è stato stilato il bilancio dell’esercizio 2018. L’attuazione del sistema di garanzia istituzionale per le Casse Raiffeisen, il riassetto organizzativo della Federazione e la concretizzazione della nuova strategia IT hanno coinciso con i momenti cruciali dell’anno in esame.

“Il 2018, per l’Organizzazione Raiffeisen, è stato un anno di svolta, caratterizzato da decisioni di grande rilevanza in un’ottica futura”, ha affermato il presidente Herbert Von Leon di fronte ai rappresentanti delle 366 cooperative aderenti e agli esponenti del mondo politico ed economico. “Siamo stati in grado di portare avanti il processo strategico di cambiamento e rinnovamento dell’Organizzazione Raiffeisen con ottimi risultati”, ha ribadito il direttore generale Paul Gasser.

Pietra miliare per le Casse Raiffeisen
Nel 2018, in rappresentanza degli interessi delle cooperative associate, la Federazione Raiffeisen si è adoperata con grande vigore affinché le Casse Raiffeisen, nell’ambito della riforma del credito cooperativo, optassero per l’istituzione di un sistema di garanzia istituzionale (IPS), anziché scegliere l’adesione al gruppo bancario locale. “Con questa decisione, proprio nell’anno delle celebrazioni per il Bicentenario della nascita di F. W. Raiffeisen, abbiamo posto una pietra miliare per l’Organizzazione Monetaria Raiffeisen, preservando un modello di successo creato oltre 130 anni fa”, ha affermato il presidente Herbert Von Leon. I passi concreti per l’implementazione di tale sistema sono previsti nell’anno in corso.

Una Federazione orientata ai servizi
Nell’ambito del riassetto organizzativo, la Federazione Raiffeisen ha varato un’innovativa immagine futura e un nuovo organigramma, in procinto di attuazione. Al centro si collocano l’assistenza ai soci e la gamma dei servizi. “Alla luce delle esigenze attuali, intendiamo plasmare una Federazione che sia in grado di proporre soluzioni moderne e sviluppare reti cooperative”, ha affermato Paul Gasser. Ciò implica anche la concretizzazione di una nuova strategia IT e l’orientamento dei molteplici servizi erogati ai mercati target. Con la fusione delle affiliate Raiffeisen OnLine e RUN Spa, da cui è scaturita la società Konverto, è stato fatto un importante passo in avanti. “Abbiamo portato sul mercato un player IT con una ricca offerta per la nostra organizzazione, ma non solo”, ha proseguito Paul Gasser.

Casse Raiffeisen: 106 milioni di euro di eccedenza contabile
Nell’esercizio 2018, le cooperative aderenti hanno ulteriormente consolidato la loro posizione sul mercato. “Tutti i settori hanno conseguito ottimi risultati, rafforzando la loro stabilità ed efficienza”, ha affermato il presidente Von Leon.

Ciò trova conferma anche nell’andamento delle Casse Raiffeisen che, insieme alla Cassa Centrale Raiffeisen, hanno nuovamente messo a segno un incremento dei depositi diretti alla clientela (+ 6,38%), raggiungendo i 12.809,14 milioni di euro. Anche gli impieghi, che si attestano a 10.474,61 milioni di euro, hanno fatto registrare un aumento del 4,50%. L’eccedenza contabile dell’Organizzazione Raiffeisen ammonta a 106 milioni di euro.

La quota di mercato delle Casse Raiffeisen si attesta al 52% per quanto riguarda gli impieghi e al 53% per i mezzi. In ambito solidaristico, le Casse Raiffeisen hanno sostenuto progetti e organizzazioni mediante donazioni e sponsorizzazioni per un totale di 14 milioni di euro.

Buoni risultati per le cooperative di produzione
Anche in ambito agricolo sono stati conseguiti risultati soddisfacenti. Nella stagione 2017, alle cooperative frutticole sono state conferite 851.874 tonnellate di frutta e verdura, pari al 93,1% dell’intera produzione di frutta con nocciolo dell’Alto Adige, e ai soci sono stati liquidati 537,6 milioni di euro, il 35,3% in più rispetto all’anno precedente. Il prezzo medio liquidato al chilo è stato di 63 centesimi, pari a un aumento del 57,3%, se confrontato con l’esercizio precedente.

Le cooperative vitivinicole hanno lavorato 26.284 tonnellate di uva conferita, con una produzione vinicola di 176.488 ettolitri, pari al 64,5% di quella altoatesina nel suo complesso. Ai produttori, sempre nell’esercizio 2017/18, sono stati liquidati 70,13 milioni di euro al netto dell’IVA, con un prezzo medio al chilo di 2,75 euro, ovvero il 13% in più rispetto all’anno precedente.

Le cooperative lattiero-casearie, nel 2018, hanno fatto registrare conferimenti di latte pari a 421.171 tonnellate, mettendo a segno un aumento dell’1,5% rispetto all’anno precedente. Ai soci è stato liquidato un prezzo medio al chilo di 51 centesimi al netto dell’IVA, ovvero l’1,4% in più.

Complessivamente, le cooperative frutticole, vinicole e lattiere hanno versato ai propri soci 816 milioni di euro al netto dell’IVA.

A fine 2018, la Federazione Raiffeisen contava 56 cooperative energetiche con 18.231 soci, che rifornivano elettricità e calore a 32.553 utenti finali, assumendo così un ruolo centrale nel panorama energetico altoatesino.

Il valore aggiunto delle cooperative sociali
Anche tutte le altre cooperative, tra cui quelle zootecniche, di acquisto e consumo, ma anche idriche, sociali, edilizie, di scuole materne e centri culturali, hanno adempiuto la loro missione con successo. Il presidente Herbert Von Leon ha posto l’accento anche sulla crescente valenza delle cooperative sociali, che erogano servizi indispensabili per le comunità. “Oggi, e in futuro lo sarà sempre di più, il compito delle cooperative è quello di colmare i vuoti sociali e di sviluppare nuove soluzioni, laddove la politica è chiamata a creare le condizioni”, ha affermato Von Leon.

La forza economica dell’Organizzazione Raiffeisen
A fine 2018, la Federazione contava 366 soci, tra cui 335 cooperative e 31 enti senza obbligo di revisione. Il numero dei soci è aumentato di nove unità: a fronte di 19 nuovi soci, 10 sono venuti meno a seguito di liquidazioni o fusioni. La Federazione Raiffeisen accoglie il 35% di tutte le cooperative altoatesine.

Le cooperative Raiffeisen assicurano circa 8.000 posti di lavoro e contano oltre 156.468 soci individuali, il cui numero è più che raddoppiato negli ultimi 30 anni.
“Le cooperative Raiffeisen sono attori importanti, che contribuiscono in misura significativa a un prosperoso sviluppo dell’Alto Adige e alla tutela delle aree rurali”, ha affermato il direttore generale Paul Gasser. Complessivamente, le cooperative che fanno capo a Raiffeisen possono vantare un patrimonio netto di 3,35 miliardi, un valore aggiunto di 1,5 miliardi e un totale di bilancio di 21,25 miliardi. “La cooperazione in Alto Adige non può essere ridotta a un semplice slogan: è una ricetta di sopravvivenza per il tessuto microimprenditoriale locale e queste cifre lo confermano”, ha sottolineato il direttore generale Paul Gasser.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com