Sport Sport Ultime Notizie

PRIMO TURNO PLAYOFF: VITTORIA CONTRO LA SAMB, SI VA AVANTI

12 Maggio 2019

Autore:

PRIMO TURNO PLAYOFF: VITTORIA CONTRO LA SAMB, SI VA AVANTI

Al Druso i biancorossi si impongono per 1 a 0 e si qualificano al secondo turno. 

Al Druso, nel primo turno dei playoff, la squadra di mister Zanetti si impone per 1 a 0 contro la Sambenedettese e si qualifica al secondo turno degli spareggi-promozione in serie B, in programma già mercoledì, 15 maggio. Match-winner Tommaso Morosini, fra i migliori in campo: il centrocampista bergamasco si è procurato e ha realizzato il rigore della vittoria.

MATCH PREVIEW.
Appena archiviata la regular season con un lusinghiero sesto posto finale in campionato, è già tempo di playoff per il Südtirol, che scende in campo allo stadio Druso per affrontare la Sambenedettese nel primo turno – in gara unica e ad eliminazione diretta – dei playoff di serie C.
I marchigiani hanno concluso il campionato al 9° posto con 50 punti, cinque in meno dei biancorossi, che sono reduci da tre sconfitte di fila, segnatamente contro Renate (0-1), Imolese (2-0) e Monza (0-3), mentre la ‘Samb’ ha vinto le ultime due partite della regular season, imponendosi con il medesimo punteggio (3-1) dapprima sul Gubbio (in casa) e poi sulla Fermana (a Fermo).
Per passare il turno la squadra di Zanetti non è obbligata a vincere, giacché – in nome del regolamento che premia la squadra meglio classificata al termine della regular season – si qualificherebbe anche in caso di pareggio al termine dei novanta minuti regolamentari.
Contro la Samb mister Zanetti non può disporre degli infortunati Fink, Mazzocchi e Romanò. Il modulo è il 4-3-3. In difesa coppia centrale formata da Pasqualoni e Vinetot con Ierardi e Fabbri sulle corsie laterali. A centrocampo è De Rose a fare il play, spalleggiato da Tait (a destra) e Morosini (a sinistra). In attacco, infine, spazio al tridente Lunetta-Romero-Turchetta.

LIVE MATCH.
Spira un forte vento al Druso e l’inizio di gara è di marca biancorossa, con Turchetta che dopo nemmeno trenta secondi dal fischio d’inizio fa perno col corpo su Celjak al limite dell’area, si gira e poi calcia, ma la sua conclusione risulta debole e centrale.
Avvio di gara tonico, energico e risoluto della squadra di Zanetti, che nel primo tempo gioca contro vento, forte e persistente sullo stadio Druso, con Morosini che al 2′ mette in moto sulla sinistra il ‘solito’ Turchetta, sul cui cross calibrato sul secondo palo prima Romero e poi Tait non arrivano per un soffio sul pallone.
La Samb rimane schiacciata inizialmente nella propria metà campo, ma poi i marchigiani alzano progressivamente il baricentro di squadra, e così il match inizia a scorrere sui binari di uno sterile equilibrio, anche se la partita rimane viva e giocata a buoni ritmi.
Alla mezz’ora brivido per i biancorossi, con il calcio d’angolo di Di Massimo – sospinto dal vento – che inquadra lo specchio della porta: Nardi va a vuoto, ma sulla linea salva Tait di testa.
Il Südtirol si rivede al 37′: sventagliata di De Rose sulla destra per Lunetta, sul cui cross Romero non trova il pallone, recuperato da Turchetta, che si incunea fra due avversari in area ma al momento del tiro Biondi riesce ad intervenire e a spedire il pallone sul fondo.
Poi altre due palle-gol biancorosse in rapida successione, a cavallo del 40′: dapprima una punizione velenosa di Morosini respinta a fatica da Sala, poi un cross dalla destra di Ierardi, sempre per Morosini, che trova la torsione di testa, in precarie condizioni di equilibrio, ma non trova la porta.
Si riparte, dopo l’intervallo, senza cambi in entrambe le squadre.
Primo affondo della ripresa dei biancorossi, con calcio d’angolo di Morosini e colpo di testa in bell’anticipo di Romero, che però non inquadra lo specchio della porta.
Nella Samb, oltre a Bove, entra anche lo spauracchio Russotto, ma sono i biancorossi a rendersi ancora pericolosi con un assolo di Morosini, che partendo dalla sinistra entra di slancio in area di rigore e poi calcia, ma il suo sinistro è potente quanto impreciso e sorvola la traversa.
Ancora Südtirol al 16′, con Lunetta che recupera un pallone e si fa quaranta metri di campo palla al piede per poi accentrarsi sul sinistro al limite dell’area, calciando però altissimo sopra la traversa.
Al 27′ Lunetta furoreggia sulla destra, saltando secco Fissore per poi effettuare un cross morido, sul quale Morosini viene affossato, mentre Turchetta riesce solo – di testa – ad appoggiare fra le braccia di Sala.
Ma un minuto più tardi Morosini punta l’area di rigore ospite, vi entra, poi sterza sul destro e Bove lo sgambetta. Rigore ineccepibile, che lo stesso Morosini trasforma di prepotenza, firmando l’1-0 e la sua quinta rete stagionale.
Legittima il vantaggio la squadra di Zanetti: dapprima con una conclusione di Turchetta sventata in angolo con bravura da Sala e poi con una percussione in area di Fabbri che poi però non inquadra lo specchio della porta.
Ma basta (e avanza) il gol del ‘Moro’, anche se al 94′ i biancorossi vengono fermati dal 22esimo palo stagionale (colpito da De Rose) che poteva valere il raddoppio.
Finisce invece 1-0 per il Südtirol e va benone così; perché con pieno merito i biancorossi si qualificano al secondo turno dei playoff.

FC SÜDTIROL – SAMBENEDETTESE 1-0 (0-0)
FC SÜDTIROL (4-3-3): Nardi; Ierardi, Pasqualoni, Vinetot, Fabbri; Tait, De Rose, Morosini (85. Antezza); Lunetta (90. Della Giovanna), Romero (66. De Cenco), Turchetta (85. Oneto)
In panchina: Gentile, Ravaglia, Casale, Mlakar, Berardocco, Crocchianti, Mattioli, Proietto
Allenatore: Paolo Zanetti
SAMBENEDETTESE (3-4-1-2): Sala; Celjak, Miceli, Biondi; Rapisarda, Caccetta (54. Bove), Signori, Fissore (74. Cecchini); Ilari (74. Calderini); Stanco, Di Massimo (54. Russotto)
In panchina: Pegorin, Rinaldi, Gelonese, Rocci, De Paoli, D’Ignazio, Panaioli
Allenatore: Giuseppe Magi
ARBITRO: Riccardo Annaloro di Cologno (Salvatori-Pappalardo)
RETE: 74. rigore Morosini (1-0)
NOTE: pomeriggio ventoso e con cielo coperto. Temperatura autunnale. Ammoniti: 38. Caccetta

Foto, salvataggio sulla linea di porta di Tait/c- @Bordoni Sport.  

 

 

 

 

 

 

 

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *