Cultura & Società Ultime Notizie

Una scenografia speciale per il Merano Flower Festival

19 Aprile 2019

author:

Una scenografia speciale per il Merano Flower Festival

C’è fermento in città dove ci si sta preparando al Merano Flower Festival, la cui seconda edizione – organizzata dall’Azienda di Soggiorno con il contributo di numerosi partner – andrà in scena dal 25 al 28 aprile in pieno centro.
Attorno alla mostra mercato e ai suoi quaranta espositori sulla Passeggiata Lungo Passirio (vivaisti ma non solo) è in via di allestimento una scenografia speciale.

“Arborea”, un viaggio ideale dal Mediterraneo alle Alpi

Tra la passerella Lenoir (collegamento con piazza Terme) e via Galilei nasce “Arborea”, un viaggio ideale dal Mediterraneo alle Alpi, attraverso i simboli, le culture e la bellezza della
natura. Il percorso è curato da Silvia Ghirelli, paesaggista di fama europea. In esso, alberi dalla forte simbologia sono come “legati” fra loro per creare un unico racconto e accompagnano il visitatore come le briciole di Pollicino. L’allestimento, realizzato grazie alla collaborazione della Giardineria Comunale, viene corredato da citazioni e aforismi dedicati agli alberi, composti da autori celebri e pensatori: da San Bernardo da Chiaravalle a Fernando Pessoa passando per Bruno Munari e Hermann Hesse.

Affermata progettista di giardini e parchi in Italia e all’estero, Silvia Ghirelli è un’esperta di architettura del paesaggio. Ha frequentato diversi corsi di specializzazione e stage in Italia e in Inghilterra, coniugando la passione per la progettazione dei giardini a esperienze di sceneggiature cinematografiche e fotografia. Spesso protagonista delle più importanti rassegne di giardini, ha ottenuto prestigiosi riconoscimenti e premi. I suoi lavori sono stati inseriti nel libro “Donne di fiori” (edito da Electa), raccolta delle esperienze di alcune tra le migliori paesaggiste italiane, e pubblicati su importanti riviste di giardinaggio. Collabora con numerosi periodici di settore e va molto fiera della sua biblioteca: una raccolta di 4800 volumi dedicati al giardino.

A dare poesia al percorso “Arborea” sono le meraviglie di Vannucci, dal 1938 produttori di piante ornamentali a Pistoia, in Toscana, uno dei più importanti distretti vivaistici in Europa e nel mondo. Il marchio di fabbrica dell’azienda è la grande produzione di piante di alta qualità in un grande assortimento di varietà e specie. Vannucci ha sposato con entusiasmo il progetto “Arborea” e il Merano Flower Festival, mettendo a disposizione gratuitamente le sue piante che valorizzano enormemente il centro cittadino.

L’Ikebana protagonista in piazza Terme

“Lavori in corso” pure in piazza Terme. Qui per il 25 aprile sarà pronta l’opera “Connected” di Ilse Beunen, famosa ikebanista belga: sta realizzando una composizione di 20 m² utilizzando materiali naturali provenienti dal Meranese.
L’Ikebana (letteralmente: fiori viventi) è l’arte giapponese del disporre i fiori. Mentre nel mondo occidentale spesso l’enfasi si concentra sul numero di fiori e sui loro colori, l’Ikebana sottolinea l’importanza delle linee e dello spazio vuoto. Pochi fiori e ramoscelli sono sufficienti a creare una
composizione artistica che affascina per semplicità e nitidezza. Gli elementi vegetali possono essere integrati da pietra, metallo, plastica, vetro e altri materiali.

Ilse Beunen, belga, insegnante di Ikebana Sogetsu certificata e una fra le più conosciute interpreti al mondo di questa forma d’arte. Ha completato la sua formazione nel 1989 con un soggiorno di undici anni in Giappone. In seguito ha praticato l’insegnamento dell’Ikebana Sogetsu fra gli stessi nipponici e gli stranieri che vivono nel paese del Sol Levante. Ha fra l’altro creato delle opere per l’ambasciata belga a Tokyo. Al suo ritorno in Belgio, nel 2000, Ilse Beunen ha aperto una scuola per Ikebana ad Anversa. Nel 2013 ha diretto il suo primo laboratorio Ikebana in Europa (a Roma), esperienza che ha aperto la strada a workshop a Monaco di Baviera, Helsinki, Mumbai e Nuova Delhi. Dal 2013 è presidente dell’associazione belga Sogetsu Azalea Study Group. Nel 2015 ha pubblicato il libro “Exploring Ikebana”.

“Relax urbano” con le amache

Un’altra novità è rappresentata da due installazioni all’insegna del “relax urbano”. Vengono realizzate durante questi e i prossimi giorni in due punti: nell’area verde vicina alle giostrine del parco Moser sul Lungo Passirio e a parco Elisabetta (accesso alla passeggiata d’Estate). Si tratta di sei amache – tre per parte – che offrono pause rigeneranti da concedersi nel corso della giornata direttamente nel cuore della città. Le amache, disegnate dallo studio di ingegneria MRL di Merano e realizzate da un artigiano della Metal Labor di Mezzocorona, non solo sono belle: grazie alla loro forma ergonomica si adattano perfettamente al corpo. E allo stesso danno voce al dialogo fra natura e contesto urbano che caratterizza il Merano Flower Festival

Merano Flower Festival
25-28 aprile
Orari: 25 aprile ore 14-19 | 26 e 27 aprile ore 9.30-19 | 28 aprile ore 9.30-18

Il cuore della seconda edizione del Merano Flower Festival (25-28 aprile) si terrà sulla Passeggiata Lungo Passirio che ospiterà la mostra mercato dei fiori e delle piante ornamentali, organizzata in collaborazione con la giornalista del verde Mimma Pallavicini. Attorno ad essa, accessibile gratuitamente, si sviluppo un ricco programma di iniziative.

Merano Flower Festival a Naturno, Scena e Tirolo
• Merano Flower Festival a Naturno: si è svolto il 13 e 14 aprile.
• Merano Flower Festival a Tirolo: 1° maggio (ore 9-16) con una festa che unisce natura e sapori contadini.
• Merano Flower Festival a Scena: 3 maggio (ore 14.30-17.30) con il caffè danzante in piazza Raiffeisen, 4 maggio (ore 11-14) con il matinée musicale nel giardino delle rose Oberdorner, 5 maggio (ore 10.30-17) con il Mercato delle erb(acc)e e la Passeggiata dei Sapori in piazza Raiffeisen e lungo la passeggiata Mitterplatt.

Foto/c-Karlheinz Sollbauer.  

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *