Cultura & Società Ultime Notizie

Merano Flower Festival, premi a tre espositori

26 Aprile 2019

author:

Merano Flower Festival, premi a tre espositori

Fino al 28 aprile | Passeggiata Lungo Passirio
Orari: 26 e 27 aprile ore 9.30-19 | 28 aprile ore 9.30-18

Si è celebrata ieri in una festosa cornice sulla terrazza del Kurhaus, la cerimonia inaugurale del secondo Merano Flower Festival. La manifestazione prosegue sulla Passeggiata Lungo Passirio fino a domenica, articolandosi nella mostra mercato con una quarantina di espositori italiani e stranieri, in incontri con gli esperti sul “Divano Verde” e in laboratori creativi per piccoli e grandi.

Nel contesto dell’inaugurazione sono stati consegnati tre riconoscimenti a espositori selezionati da una commissione.
Il terzo premio, attribuito allo stand più vicino al senso del collezionismo botanico, è stato appannaggio di Geel Floricultura (postazione numero 30, produzione biologica di erbe aromatiche e officinali). L’Ippocastano (numero 11, azienda dedicata alla produzione di rose antiche e rare) ha vinto il secondo premio che individua la pianta che meglio interpreta il romanticismo della primavera a Merano. Ad aggiudicarsi il primo premio, assegnato a chi meglio esalta il carattere internazionale dell’evento, è stato il vivaio Althea (numero 20), che si occupa esclusivamente di ellebori.

L’evento, che festeggia la seconda edizione, rappresenta l’omaggio alla primavera della città-giardino, dove il dialogo fra contesto urbano e natura si esprime in figure artistiche e in un caleidoscopio di iniziative: la mostra mercato dei fiori e delle piante ornamentali con una quarantina di espositori italiani e internazionali, allestimenti speciali, incontri, mostre. Il Merano Flower Festival è un viaggio fra la vegetazione e i suoi colori, l’ospitalità sudtirolese e il desiderio dei meranesi di condividere la vocazione alla qualità della vita e al benessere, la cultura del bello, la cura affettuosa dei giardini e l’unicità di questo luogo dove il Mediterraneo incontra le Alpi. Per questo il Merano Flower Festival, organizzato dall’Azienda di Soggiorno assieme a vari partner, si pone come riferimento per gli appassionati di botanica e giardinaggio, e allo stesso tempo è un’occasione speciale di gratificazione dei sensi offerta a chi cerca esperienze originali sul filo della natura.

La Passeggiata Lungo Passirio, in pieno centro davanti all’elegante palazzo liberty del Kurhaus, è la cornice di una mostra mercato – ad accesso libero – con una quarantina di espositori italiani e internazionali selezionati dalla giornalista piemontese Mimma Pallavicini. Un tripudio di piante, fiori, varietà nuove e rare, profumi e colori, ma anche attrezzature e articoli da giardino, da scoprire ammirando le sculture floreali e altre opere con cui l’uomo interpreta la natura. Alla mostra mercato partecipano vivai specializzati in un ampio ventaglio di specie vegetali, dalle piante più rustiche per il giardino roccioso di quota alle più esotiche succulente messicane.

Nella sala meeting del Kurhaus (ingresso dalla Promenade 14) si tiene parallelamente la mostra di Gigi Sommese “Merano in posa – Un omaggio alla mia città, un percorso fotografico a passo di danza”.

Sul “Divano Verde”, in un contesto speciale sempre sulla Promenade, il 26 e 27 aprile si può assistere a talk show con esperti del settore e chiacchierare con loro. Si inserisce nel programma anche la rassegna “Appuntamento a Merano”, questa al Pavillon des Fleurs, con una serata col famoso meteorologo e climatologo Luca Mercalli (venerdì 26 aprile ore 20.30). L’ingresso è gratuito, alla pari di quella con l’orafo di Naturno Konrad Laimer che domenica 28 aprile alle 17 nella saletta conferenza del Kurhaus parlerà della Meranite, la pietra preziosa scoperta in Val di Nova sopra Merano.

Dedicate sia ai bambini sia agli adulti, sono tante le proposte all’insegna del recupero della manualità, della sostenibilità, della sensorialità. I laboratori del 26 e 27 aprile sul Lungo Passirio consentono di creare fiori e farfalle di stoffa, di costruire “hotel” per insetti utili, di scoprire l’Ikebana e cioè l’arte giapponese di disporre i fiori, di addentrarsi nel libro d’artista per bambini “Da qui a Molto Lontano” ambientato a Merano. Le iscrizioni si effettuano sul posto.

Ai Giardini di Castel Trauttmansdorff è possibile addentrarsi nel mondo delle carnivore con la mostra temporanea “Piante Killer”. Il 27 aprile (ore 10-12) è prevista una visita guidata all’esposizione.

Contestualmente, il 27 e 28 aprile si terrà il Mercato Meranese in corso Libertà superiore: prodotti agroalimentari e artigianali esclusivamente altoatesini, sabato dalle 9 alle 17 e domenica dalle 10 alle 17.

Foto/c-Azienda di Soggiorno di Merano/Alessio Zaccaria.  

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com