Politica Ultime Notizie

Bolzano.“L’aeroporto ai privati, tradito spirito del referendum!” I Verdi, Kompatscher faccia un passo indietro

7 Aprile 2019

Bolzano.“L’aeroporto ai privati, tradito spirito del referendum!” I Verdi, Kompatscher faccia un passo indietro

Dopo l’ok della commissione nominata dalla Provincia per valutare l’adeguatezza dell’offerta della società Gostner – Haselsteiner Benko si avvicina il passaggio dell’aeroporto bolzanino dalla gestione pubblica alla mano privata. L’antefatto del passaggio è il referendum del giugno 2016. Votarono “no” al rilancio della infrastruttura aeroportuale bolzanina il 70,7%  degli altoatesini, sulla scia della posizione espressa da ambientalisti, parte della Svp e partiti di minoranza. La linea a favore sponsorizzata dal presidente della Provincia Autonoma, Arno Kompatscher, parte del Svp e soprattutto dalle categorie economiche, a cominciare da Confindustria, raggiunse il 29,3 per cento.
Ora, con la cessione del 100% di Abd alla cordata Gostner, si perfeziona il passaggio alla mano privata. Interviene oggi con una durissima nota il Gruppo provinciale dei Verdi elencando una serie di puntualizzazioni. “Il Presidente Kompatscher ha voluto rimarcare, con quest’ultimo passo, l’esito della consultazione popolare del 2016. Non potendo stare zitti di fronte a questa tesi – si legge nel comunicato – chiediamo al Presidente Kompatscher di attenersi alla verità storica, perché la consultazione del 2016 non si riferiva al finanziamento pubblico, come egli ama sottolineare. La consultazione anzi chiedeva il parere della popolazione sul progetto di sviluppo dell’aeroporto. Il finanziamento annuale in questo era solo una parte”,
La presa di posizione ricorda che “già allora avevamo detto al Presidente che si sarebbe dovuto interrogare la popolazione con un quesito SENSATO, soprattutto sarebbe stato necessario una proposta alternativa. Kompatscher non l’ha voluta. E allora la popolazione ha detto NO e con questo NO si è espressa su varie cose”.
Il NO espresso nel referendum, sostengono i Verdi, ha voluto esprimere ben quattro posizioni, e precisamente le seguenti: “Una parte della popolazione ha detto NO al finanziamento pubblico, una parte della popolazione ha detto NO all’allungamento della pista, una parte della popolazione ha detto NO all’aeroporto, infine una parte (minoritaria) della popolazione ha detto SI al progetto di sviluppo di Kompatscher”.
Quindi “il Presidente Kompatscher, offeso com’era, ha mal interpretato il risultato dicendo che il popolo aveva preferito la gestione dell’aeroporto da parte dei privati. E quindi va avanti su questa linea. La popolazione della conca di Bolzano, della Bassa Atesina e dell’Oltradige infatti è preoccupata e arrabbiata”, commentano i Verdi, “ e molti sono delusi del loro Landeshauptmann.“ Kompatscher avrebbe capito benissimo cosa voleva la gente, “ma continua a dire che la gente non ha capito cosa ha votato nel referendum. Un comportamento democraticamente scorretto, e politicamente ben poco intelligente” stignamatizzano i Verdi e concludono la loro presa di posizione con un esplicito:”Torni indietro Landeshauptmann!”

In foto, Brigitte Foppa, consigliera provinciale Grupp Verde

Giornalista, scrittrice, editore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *