Cultura & Società Ultime Notizie

18° Accademia Jazz di Merano dal 10-14 luglio 2019

8 Aprile 2019

author:

18° Accademia Jazz di Merano dal 10-14 luglio 2019

L’accademia jazz di Merano sta entrando nel suo 18 ° anno. Ancora una volta ospiterà grandi jazzisti internazionali. Per questa edizione il virtuoso del trombone Ray Anderson sarà il nostro Resident Artist. Il musicista degli Stati Uniti è riconosciuto in tutto il mondo come uno dei grandi del suo strumento. I corsi orma i affermati offrono anche un focus sulla ritmica con il musicista africano Mamadou Diabatè del Burkina Faso. Franco D’Andrea offrirà una master class sul tema “Fare musica con un intervallo”.

Merano – La 18a edizione dell’Accademia Jazz di Merano, che si terrà dal 10 al 14 luglio alla scuola musicale in via XXX Aprile, seguirà concettualmente le fortunate edizioni precedenti, proponendo laboratori di strumento, teoria, ritmica, musica d’insieme e jam session per studenti, docenti, musicisti professionisti e amatori. All’insegna dell’arte dell’improvvisazione, jazzisti di tutti i livelli potranno confrontarsi con rinomati docenti italiani, europei, americani e africani. L’Accademia si svolge in stretta collaborazione con il 23 ° Festival MeranOjazz, che presenta parallelamente ai workshop, concerti al KIMM di Maia Bassa con grandi del jazz internazionale.

Master class con Franco D’Andrea e Ray Anderson
Franco D’Andrea, insieme a Ewald Kontschieder direttore artistico dei corsi e musicista dell’anno, terrà una master class. Questo si concentra sull’essenziale nella musica: l’intervallo. Dall’altra parte, Ray Anderson, di Chicago, guiderà sia una master class per tromboni che una per ensemble.

Tra i docenti provenienti da cinque paesi c’è il nuovo arrivato dagli Stati Uniti, Drori Mondlak (batteria), ma anche musicisti noti a livello internazionale come Matthias Schriefl (trombe, ottoni), Pietro Tonolo (sassofono), Luca Mannutza (piano) e non per ultimo il musicista africano Mamadou Diabaté (Burkina Faso). Diabaté è un musicista mondiale nel senso migliore del termine, come ha dimostrato a Merano nel 2016: affronta tutti generi musicali con la mente aperta e con una grande capacità di coinvolgere altri musicisti. Diabaté si occuperà durante i corsi principalmente degli elementi ritmici, e con il suo assistente Hamidou Koita darà anche una visione del canto africano.

La vocalist Anna Lauvergnac dirige invece il corso di canto jazz. Ha ricevuto numerosi premi come cantante ed è conosciuta in Europa per la sua collaborazione a lungo termine con la Vienna Art Orchestra. Nata a Trieste, è considerata una delle più importanti cantante jazz d’Italia. Lo staff dei docenti è rafforzato da altri grandi del jazz internazionali e regionali come per esempio Stefano Colpi e Valentin Gasser. A Merano ci sono anche corsi riservati ai giovanissimi partecipanti (dai 9 -10 anni in su).

Gli insegnanti per i vari corsi strumentali, di ritmica, voce e ensemble sono:

1. Franco D’Andrea (I), master class
2. Ray Anderson (USA), master class, trombone
3. Stefano Colpi (I), contrabbasso, basso elettrico
4. Mamadou Diabaté (Burkina Faso/A) – balafon / musica dell’Africa dell’ovest
5. Valentin Gasser (I), sassofono, clarinetto – teens’ corner
6. Hamidou Koita (Burkina Faso) – canto, percussioni
7. Paul Kühn (D), trombone – teens’ corner
8. Anna Lauvergnac (I/A), Canto
9. Luca Mannutza (I), clarinetto
10. Arnold Mitterer (Lana), clarinetto – teens’ corner
11. Drori Mondlak (USA/D), batteria
12. Matteo Scalchi (I), chitarra – teens’ corner
13. Matthias Schriefl (D), tromba, brass
14. Pietro Tonolo (I), sassofono, clarinetto

Franco D’Andrea ed Ewald Kontschieder sin dalla nascita dell’accademia sono i responsabili dei laboratori meranesi. Quest’avventura musicale viva, vibrante e unica nel suo genere interculturale e plurilingue è resa possibile grazie alla collaborazione con la scuola di musica con la sede in XXX aprile.
La manifestazione è inoltre possibile grazie soprattutto ai nostri sponsor: la Regione Trentino Alto Adige, la Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano, il Comune di Merano, l’Agenzia per a famiglia e soprattutto la Provincia Autonoma di Bolzano/Assessorato alla Cultura.

Foto, Franco D’Andrea.  

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com