Cronaca Ultime Notizie

SEAB e ASM Merano collaborano all’introduzione di un camion elettrico alimentato a idrogeno per la raccolta dei rifiuti

15 Marzo 2019

author:

SEAB e ASM Merano collaborano all’introduzione di un camion elettrico alimentato a idrogeno per la raccolta dei rifiuti

Le due municipalizzate di Bolzano e Merano, in collaborazione con l’Istituto per Innovazioni Tecnologiche Bolzano (IIT), partecipano dal 2018 al progetto europeo REVIVE per l’introduzione di mezzi dotati di celle a combustibile e “alimentati” a idrogeno da adibire alla raccolta dei rifiuti. Ora stanno definendo l’acquisto di un mezzo elettrico per la raccolta rifiuti alimentato a idrogeno da utilizzare in condivisione.
Il progetto europeo REVIVE (Refuse Vehicle Innovation Validation) vede coinvolti 13 partner di 7 aree urbane europee: Amsterdam, Breda, Groningen, Helmond in Olanda, Anversa in Belgio, Bolzano e Merano. Negli anni precedenti tre partner del progetto, il costruttore di veicoli E-Trucks Europe e i fornitori di celle a combustibile Swiss Hydrogen e Symbio F-Cell, hanno lavorato allo sviluppo di un automezzo specifico per la raccolta dei rifiuti con tecnologia delle celle a combustibile.
“Questa tecnologia permette di ottenere energia elettrica grazie alla combustione dell’idrogeno con l’ossigeno con formazione di vapore acqueo, non produce emissioni e contribuisce così alla riduzione dell’inquinamento atmosferico. Si tratta di una delle poche opzioni disponibili per la decarbonizzazione dei veicoli commerciali pesanti”, informa il presidente SEAB, Rupert Rosanelli.
A febbraio i partner di progetto si sono incontrati ad Amsterdam per fare il punto sullo stato di avanzamento. L’incontro ha rappresentato anche un momento di confronto e l’occasione per approfondire le strategie della città olandese, che ha in arrivo due mezzi a idrogeno per la raccolta dei rifiuti. Amsterdam è conosciuta per le sue politiche sulla sostenibilità e le infrastrutture verdi. Il Comune ha recentemente raggiunto accordi importanti: entro il 2025 saranno elettrici tutti i taxi all’interno dell’area cittadina e anche la compagnia di autobus urbani renderà il trasporto completamente elettrico. In questa ottica di sostenibilità si inserisce anche il progetto REVIVE. Già oggi il 50 percento dei mezzi per la raccolta rifiuti e lo spazzamento in centro storico sono a trazione ibrida o full-electric. Il progetto della città è di sostituire completamente il diesel entro il 2025.
SEAB e ASM Merano stanno ora valutando l’acquisto congiunto di un mezzo. “Il progetto è in linea con l’esigenza di un numero sempre maggiore di città europee che puntano all’obiettivo ‘zero emissioni’ anche attraverso restrizioni di accesso ai centri urbani per veicoli con motore a combustione. L’implementazione di questa tecnologia sostenibile permette di ridurre rumore ed emissioni, un passo importante nell’ottica di uno smaltimento dei rifiuti ecocompatibile”, spiega Claudio Vitalini, direttore di ASM Merano.
Il progetto REVIVE è finanziato dall’impresa comune “Celle a combustibile e idrogeno” (impresa comune FCH) alla quale partecipano la Commissione europea e le associazioni europee per l’idrogeno. Obiettivo principale dell’iniziativa per il periodo 2014-2024 è lo sviluppo nell’Unione europea di un “settore delle celle a combustibile e idrogeno forte, sostenibile e competitivo a livello globale”.

Foto, da sinistra a destra: Nikola Milanko (responsabile di progetto, SEAB), Romero Russel (responsabile di progetto, Comune di Amsterdam), Claudio Vitalini (direttore, ASM Merano) e Sonja Troiani (responsabile appalti, ASM Merano).  

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *