Cultura & Società Ultime Notizie

La FONDAZIONE PAOLINA LUCARELLI IRION inaugura la sua sede con un mega concerto al Teatro Zandonai il prossimo 14 aprile

24 Marzo 2019

author:

La FONDAZIONE PAOLINA LUCARELLI IRION inaugura la sua sede con un mega concerto al Teatro Zandonai il prossimo 14 aprile

ROVERETO, TEATRO ZANDONAI
Domenica 14 aprile 2019 – ore 18.00
GALA-CONCERTO
Con
MAGDALENE COLLEGE CHOIR di CAMBRIDGE – dir. GRAHAM WALKER
SESTETTO DELLE METAMORFOSI – dir. FRANCESCO MARIA MONCHER
TEOFIL MILENKOVICH
ORCHESTRA I FILARMONICI DI TRENTO – dir. ALESSANDRO ARNOLDO

Con un grande GALA-CONCERTO (Rovereto, TEATRO ZANDONAI: domenica 14 aprile 2019 ore 18.00), la FONDAZIONE PAOLINA LUCARELLI IRION inaugura la sua sede di Rovereto.

L’obiettivo statutario primario della Fondazione è quello di raccogliere fondi per aiutare i bambini ammalati di cancro e le loro famiglie nel doloroso e lungo percorso di cure.
Per raggiungere lo scopo, presso il Palazzo di Corso A. Bettini 7, la Fondazione intende:
– attivare un punto informativo di riferimento (informazioni e materiale divulgativo sui temi della prevenzione e sulle cure possibili; guide relative a ospedali e medici specializzati; indirizzi utili di associazioni attive sul tema);
– organizzare conferenze e convegni medici su temi legati all’oncologia (informazione, prevenzione, cura, ricerca);
– proporre appuntamenti culturali e musicali per raccogliere fondi.

“La Fondazione Paolini Lucarelli-Irion nasce nell’aprile 2006 per volontà mia e di mio marito René Irion, in memoria della sua prima moglie, morta di cancro al pancreas.
René ne diventa primo presidente e mantiene quell’incarico fino al 2011, anno della sua scomparsa. Da quel momento, è mia responsabilità ricoprire l’incarico di presidente e consigliera della Fondazione.
Già nel 2005, quando ci siamo sposati, mio marito aveva espresso il desiderio di aiutare i bambini malati di cancro. Dalla volontà di esaudire quella richiesta, prende vita l’idea di creare una Fondazione e di donare l’edificio sito in Rovereto, di sua proprietà. Lo stabile doveva però essere risanato e solo dopo lunghi anni di negoziati è iniziata la ristrutturazione, che finalmente quest’anno sarà portata a termine” – così ci racconta la Presidente Vivian Jourdan (soprano italo-argentina).

“Ho accettato con entusiasmo l’invito della signora Vivian Jourdan di organizzare un evento per l’inaugurazione della sede della FONDAZIONE PAOLINA LUCARELLI-IRION. Ho subito pensato ad un GALA-CONCERTO tale da coinvolgere giovani talenti, col supporto di artisti affermati. Gli obiettivi umanitari della Fondazione, infatti, meritano ampia visibilità intergenerazionale.
I musicisti contattati hanno tutti immediatamente aderito all’iniziativa, con straordinarie generosità e disponibilità: il direttore d’orchestra M° Alessandro Arnoldo e “I Filarmonici di Trento”, il M° Graham Walker e il Magdalene College Choir di Cambridge, il M° Francesco Maria Moncher e il suo Sestetto delle Metamorfosi, il bravissimo Teofil Milenkovich (già distintosi, oltre che per il talento musicale, anche per la sensibilità umana). Non ultimi, con ruoli diversi ma non secondari e altrettanto preziosi, la flautista Francesca Patuzzi, la violoncellista Matilde Agosti e il pianista Corrado Ruzza.
L’iniziativa, però, non si sarebbe potuta concretizzare senza il supporto del Comune di Rovereto: dal vice-sindaco e assessore all’Istruzione Cristina Azzolini (Festival Educa), all’assessore alla Cultura arch. Maurizio Tomazzoni (per la disponibilità dello splendido e prestigioso Teatro Zandonai).
Va a tutti loro il mio ringraziamento sincero, con l’auspicio della più ampia partecipazione a questa festa della comunità roveretana. L’inaugurazione della sede della Fondazione, infatti, apre un altro bel capitolo della storia della nostra città, all’insegna della solidarietà” – ci dice la prof.ssa Marvi Zanoni, Direttrice artistica AMI-Mozart Boys&Girls e organizzatrice dell’evento.

PROGRAMMA del GALA-CONCERTO

ORLANDO GIBBONS – O CLAP YOUR HANDS
THOMAS TALLIS – IF YE LOVE ME
WILLIAM BYRD – AGNUS DEI
CHARLES WOOD – NUNC DIMITTIS
CHARLES WOOD – HAIL GLADDENING LIGHT
Per coro
MAGDALENE COLLEGE CHOIR (Università di Cambridge)
GRAHAM WALKER, direttore

*
SERGEJ PROKOFIEV – OUVERTURE SU TEMI EBRAICI OP. 34
SESTETTO DELLE METAMORFOSI
AGOSTINO POLI-clarinetto; GIULIO ROBOL-violino; FRANCESCO CAMPANELLA-violino; SAMANTHA MATTUZZI-viola; ANASTASIA PIVA-violoncello;
FRANCESCO MARIA MONCHER-pianoforte

*
PRESENTAZIONE DELLA FONDAZIONE E DEI SUOI SCOPI
a cura della sua fondatrice e presidente: Vivian Jourdan

*
GIACOMO PUCCINI – QUANDO M’EN VO (da “La Bohéme”)
GIUSEPPE VERDI – CARO NOME (da “Rigoletto”)
per soprano e orchestra
VIVIAN JOURDAN, soprano
ORCHESTRA I FILARMONICI DI TRENTO E MOZART B&G ORCHESTRA
ALESSANDRO ARNOLDO, direttore

*
PYOTR ILYICH TCHAIKOVSKY – CONCERTO PER VIOLINO E ORCHESTRA OP. 35
Allegro moderato – Canzonetta: Andante – Finale: Allegro vivacissimo
TEOFIL MILENKOVICH, violino solista
ORCHESTRA I FILARMONICI DI TRENTO
ALESSANDRO ARNOLDO, direttore

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *