Cultura & Società Ultime Notizie

Bolzano. Mostra “Catalogo Aperto” al Trevi fino al 30 marzo

21 Marzo 2019

author:

Bolzano. Mostra “Catalogo Aperto” al Trevi fino al 30 marzo

Ha inaugurato giovedì scorso negli spazi del primo piano del Centro Trevi la mostra “Catalogo Aperto”, con l’esposizione delle opere dei vincitori del premio per artiste e artisti bandito dall’Ufficio Cultura della Ripartizione Cultura Italiana della Provincia autonoma di Bolzano che sostiene e promuove le attività culturali e valorizza la produzione di artisti e artiste sul territorio provinciale. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con Artoteca Alto Adige, anche al fine di incrementare il patrimonio di opere in prestito dando visibilità agli artisti stessi.
Al concorso hanno partecipato 127 artisti e le opere presentate sono state esaminate da una giuria di esperti, composta da Daniela Ferrari, storica dell’arte e curatrice, Nicolò Degiorgis, artista, e Valentina Cramerotti, rappresentante del progetto Artoteca, con il compito di selezionare le tre opere vincitrici e le due insignite di menzione speciale che compongono il percorso espositivo della mostra allestita negli spazi al piano + 1 del Centro Trevi.
La fotografa Claudia Corrent si è aggiudicata il primo premio con il collage fotografico “Per te, per ricordarti spesso”, parte di una ricerca artistica sul senso delle varie identità private e collettive svolto a partire da immagini di archivio. Questo il commento della giuria: L’opera è stata segnalata per la grazia espressa, si sottolineano inoltre gli interessanti rimandi autobiografici. Ne emerge una buona capacità compositiva e una profondità nella sperimentazione tecnica, ardita, che denota l’interessante percorso personale dell’artista. Attraverso questo premio si vuole dare un incoraggiamento all’attività più sperimentale, che Claudia Corrent sta percorrendo in questa fase di ricerca artistica.
Il secondo premio è stato assegnato all’artista Giancarlo Lamonaca, per l’opera “Universe #9”, fotografia ed elaborazione grafica, risultato di una raffinata indagine sul contenuto di verità delle percezioni umane, la giuria l’ha scelto perche: Si evidenzia la solidità del percorso artistico e una continuità della ricerca nel tempo di Gianfranco Lamonaca. La serie di opere, di cui fa parte anche quella selezionata, conferisce coerenza al lavoro presentato. L’ambiguità dell’immagine – grazie all’utilizzo del mezzo fotografico come strumento di creazione artistica – invita lo spettatore a riflettere sulla sua rappresentatività. Si riconosce l’abilità tecnica elevata che consente all’artista di ottenere un’immagine così “pregnante”.
Il terzo premio è stato conferito all’artista Moustapha Dieng per l’installazione “Solo il mare mi ha accolto”, opera che, la giuria ha commentato: Il tema scelto da Moustapha Dieng è di grande attualità e drammaticità sociale ed è stato trattato con grande attenzione e rispetto, grazia e poesia, nonostante al primo impatto risulti un’opera “forte”. E’ uno dei rari lavori scultorei presenti in concorso, la resa plastica risulta molto accurata. Dal punto i vista tecnico si apprezza l’uso di materiali poveri in grado però di produrre un effetto ricercato e molto concreto.
La giuria ha segnalato con menzione speciale, quale stimolo a ricandidarsi ad altri concorsi e crescere artisticamente, due giovani artisti, quarti classificati a parimerito: Mirijam Heiler con l’opera “17.10.18_15.45.39” e Egeon (Matteo Picelli) per l’opera “Sincronicitá”. Per entrambe le opere in concorso ha colpito la coerenza nella ricerca estetica nonostante la giovane età.
Il titolo della mostra “Catalogo aperto” rimanda al patrimonio di opere di artisti locali gestito da Artoteca, del quale entreranno a far parte le opere vincitrici, oltre che all’idea di un immaginario catalogo collettivo di opere ed artisti che il visitatore può costruire attraverso la propria esperienza con gli artisti del territorio che la Provincia sostiene. Le opere dopo la mostra saranno infatti disponibili per il prestito presso le biblioteche pubbliche aderenti al progetto: Biblioteca “Endidae” di Egna, Biblioteca Provinciale “Claudia Augusta” Bolzano, Biblioteca “Don Bosco” di Laives, Biblioteca Italiana di Ora, Biblioteca “Amadori” Bolzano.
Artoteca Alto Adige è un progetto di Cooperativa 19 che nasce nel 2013 a Bolzano come la prima “biblioteca” provinciale – e una delle rarissime in Italia – dedicata interamente al prestito di opere d’arte (http://artoteca.bz/ ). La particolarità di questa Artoteca, che la differenzia dagli altri progetti di genere analogo, è quella di avere in patrimonio solo opere originali di artisti del territorio con l’obiettivo di valorizzare gli artisti locali e il loro lavoro, oltre che di permettere ai cittadini di poter godere delle opere d’arte di artisti locali direttamente a casa propria e in maniera gratuita.
La mostra rimarrà aperta al pubblico da venerdì 15 marzo a sabato 30 marzo 2019, durante gli orari di apertura del Centro Trevi, Via dei Cappuccini 28, Bolzano (Lun. 14:30 > 18:30, Mar. Mer. Ven. 10:00-12:30 > 14:30-18:30, Gio. 10:00 > 19:00, Sab. 10:00 > 12:30).

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *