Politica Ultime Notizie

Bolzano. Il Consiglio di Stato dice sì alla chiusura delle sale giochi

11 Marzo 2019

author:

Bolzano. Il Consiglio di Stato dice sì alla chiusura delle sale giochi

Definito a favore di Provincia e Comuni l’annoso contenzioso con i gestori.  

Dopo le numerose sentenze del TAR di Bolzano che avevano respinto i ricorsi degli esercenti avverso i provvedimenti di chiusura delle sale giochi presenti nel raggio di 300 metri dai siti sensibili, ora il criterio della distanza previsto dalla normativa provinciale di Bolzano supera anche il vaglio del Consiglio di Stato. Con la sentenza del Consiglio di Stato n. 1618/2019 viene definitivamente confermata la adeguatezza e congruità della normativa provinciale sui giochi rispetto alle finalità perseguite, di tutela delle fasce deboli della popolazione. Le sale giochi che non rispettano la distanza prevista andranno pertanto chiuse.
Il Sindaco Renzo Caramaschi ha espresso la sua soddisfazione per una sentenza che conferma la linea del Comune di Bolzano sulla questione. “I privati che hanno presentato ricorso contro l’ingiunzione/ordinanza del Comune di Bolzano di chiusura delle sale gioco presenti nel raggio di 300 metri dai siti sensibili, in attuazione di una disposizione provinciale, si sono visti respingere in maniera definitiva tale pretesa. Ora, man mano che giungeranno a conclusione le singole vertenze, ovvero si arriverà a sentenza sui singoli ricorsi, le sale gioco vicine ai siti sensibili andranno chiuse. Si tratta complessivamente di una dozzina di casi. Ribadisco che non sono vietate le sale gioco, ma è vietato, in base alle disposizioni e normative provinciali, installare macchinette e slot machine nel raggio di 300 metri dai siti sensibili.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *