Cultura & Società Ultime Notizie

Bolzano. Festival sull’Abitare, tutta Bolzano coinvolta

8 Marzo 2019

author:

Bolzano. Festival sull’Abitare, tutta Bolzano coinvolta

Dal 23 Febbraio al 10 Marzo 2019 si tiene a Bolzano “TiefKollektiv-Profondocollettivo 2”, festival multidisciplinare premiato da Weigh Station attraverso la Call 2018, sostenuto dalla Provincia Autonoma di Bolzano – Politiche Giovanili attraverso il bando “LED, e che gode anche del patrocinio del Comune e della Libera Università di Bolzano. La manifestazione fa seguito a “TiefKollektiv-Profondocollettivo”, prima edizione del festival tenutasi nel Settembre scorso a Glorenza per conto di GAP Glurns Art Point. Sabato e domenica sono ultimi giorni per partecipare a mostre e appuntamenti in 32 location diverse di Bolzano
Aspetto focale della manifestazione è il processo di individuazione e negoziazione che ha portato alla scelta e alla messa a disposizione degli spazi sia espositivi che di incontro col pubblico. In seguito a dialoghi con soggetti diversi e in omaggio a un’idea di città come corpo vivente, vi rientreranno luoghi in gran parte esterni al tradizionale circuito artistico: scuole, hotel, centri civici e di socialità di quartiere, vetrine di negozi o di luoghi produttivi, abitazioni private, locali in uso e in disuso, infine alcuni interni museali e di istituzioni culturali. Per la dovuta attenzione ad una conformazione urbana complessa, il processo di ricerca ha riguardato l’intera configurazione della città di Bolzano, connettendo il centro ai suoi diversi quartieri.
I lavori esposti e le azioni offerte sono spunto per scambi ed interazioni con la comunità bolzanina, invitando all’incontro e al racconto diversi “attori” della città – individuali, sociali, economici – che hanno mostrato un’apertura rispetto ai temi del festival. Mediante l’ibridazione di spazi urbani anche estranei al sistema espositivo ufficiale, è stata stimolata una percezione della città come geografia inedita: un percorso fra spazi abitati e altri tipi di luoghi, tutti potenzialmente connessi a storie, vissuti, desideri ed affetti. Fra i protagonisti la sociologa Marianella Sclavi, lo piscoterapeuta Andrea Bernardi, i fotografi Mario Cresci e Walter Niedermayr.
Il programma del festival tocca più di 30 location diverse (il Museo Civico, il Lido di Bolzano, il Chiostro dei Domenicani, alcune sale nell’Hotel Mondschein e Città; fra i quartieri coinvolti Ortles/Casanova, Don Bosco, Firmian) e coinvolge 32 artisti provenienti da tutta Italia e dell’estero.
Il progetto è nato nel 2014 per sostenere ilsettore delle imprese creative e culturali e dei freelancers (liberi professionisti) che operano in questi ambiti in Alto Adige, ed è sostenuto dalla Provincia Autonoma di Bolzano – Politiche Giovanili attraverso il bando “LED” e dal Comune di Bolzano. Dopo aver creato la community wall, instaurando una riflessione collettiva sull’identificazione dei creativi e dei freelancer rispetto al tessuto sociale, aver dato i mezzi per iniziare a lavorare al meglio con corsi di alta formazione e workshop, ora per Weigh Station è il momento di scoprire davvero su cosa i creativi vogliono lavorare,sostenendoli nella produzione vera e propria. Lo ha fatto attraverso WS Call, un bando che mette a disposizione 12.000 euro (coperti per il 90% dell’intero importo dalla call) per i progetti e il mentoring per poterli realizzare. La risposta è stata più che ottima: 38 le idee progettuali pervenute e 100 i nuovi professionisti iscritti alla community.

Foto. TiefKollektiv, al lavoro

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *