Politica Ultime Notizie

Torre panoramica a Bolzano, due i siti possibili

11 Febbraio 2019

Autore:

Torre panoramica a Bolzano, due i siti possibili

Oggi ha avuto luogo presso il Municipio di Bolzano la consueta conferenza stampa settimanale del Primo cittadino. Renzo Caramaschi ha illustrato ai giornalisti quanto è stato deciso dalla Giunta comunale nella sua seduta di oggi. Come riferito da Caramaschi, la vicenda di carattere urbanistico legata alla contestata destinazione di un’area in viale Principe Eugenio di Savoia, ha offerto lo spunto alla Giunta per approfondire il tema delle strutture per anziani. Il primo cittadino ha ricordato che, con apposita delibera di Giunta, era stato revocato, in ragione dell’attuale fabbisogno di strutture per anziani, il primo atto di avvio di una variante al PUC comportante la rinuncia della destinazione dell’area di viale Principe Eugenio, a casa-albergo per anziani, per personale sanitario e/o per altre categorie sociali. Provvedimento impugnato al TAR dall’ impresa proprietaria dell’area che sosteneva essere titolare di un’ aspettativa qualificata e di un legittimo affidamento in ordine alla trasformazione dell’areale a fini privatistici.
Con apposita sentenza (la nr.13/2019) il TAR di Bolzano, pur avendo, con ampia motivazione precisato che non poteva configurarsi alcun legittimo affidamento in capo alla stessa impresa per lo sfruttamento dell’area a fini privatistici e che pertanto non poteva sussistere alcun obbligo dell’amministrazione in sede di revoca del primo atto di avvio della variante al PUC, di motivare sulla prevalenza dell’interesse pubblico al mantenimento della destinazione attuale dell’area a casa-albergo per anziani, ha accolto tuttavia i motivi del ricorso relativi ad una carenza di istruttoria in merito alla quantificazione specifica delle esigenze di alloggi protetti, annullando così la deliberazione in questione. Di qui, a supporto della tesi del Comune, la necessità di emettere un provvedimento con una motivazione più dettagliata. Come segnalato quindi dalla Ripartizione Attività Sociali, il Piano Sociale Provinciale offre dei parametri sia per le strutture residenziali (86 posti per 1.000 abitanti oltre 74 anni), che per gli alloggi protetti (22 posti per 1.000 abitanti oltre 75 anni). “Applicando i suddetti parametri per gli anni a venire- ha detto il Sindaco Caramaschi- si desume che, oltre alla grave carenza delle strutture residenziali, mancheranno, anche considerando tutte le strutture già esistenti e programmate, 275 alloggi nel 2020, 412 alloggi nel 2025 e 537 alloggi nel 2030. Visto l’elevato numero di posti letto mancanti al raggiungimento dei parametri indicati, è assolutamente logico e compatibile con politiche sociali efficaci ed efficienti, puntare sulla prevenzione e quindi sugli alloggi protetti di accompagnamento e assistenza abitativa per anziani”. Il Sindaco ha detto di auspicare un’accelerazione del progetto “Abitare Sicuri” affinchè si possa estendere quanto prima e su larga scala, ciò che fino ad oggi è stata una sperimentazione su alcuni alloggi.
“Si tratta in sostanza – ha concluso Caramaschi – di implementare la tecnologia ed in particolare la domotica in modo tale che possano essere messe al servizio delle esigenze di sicurezza degli anziani che vivono soli nelle proprie abitazioni”.
Il Sindaco ha annunciato che lunedì prossimo, dopo la conferenza stampa incontrerà con il vice Sindaco Baur, i rappresentanti della società tedesca che intende installare una torre panoramica in città durante la primavera bolzanina. Due i siti che potrebbero ospitare tale struttura: piazza Municipio e l’area feste sui prati del Talvera. “Dopo il sopralluogo che faremo insieme, prenderemo una decisione. La torre panoramica rimarrà allestita per circa due mesi”.
La Giunta ha autorizzato la stipula di una concessione-contratto con il Gruppo Sportivo Alto Adige” per l’utilizzo dell’immobile di proprietà comunale sito in viale a. Duca d’aosta 46, quale sede sociale. Inoltre, la Giunta ha approvato l’aggiornamento del Piano Esecutivo di Gestione (PEG) collegato all’approvazione del bilancio di previsione 2019 – 2021 del Comune di Bolzano. Per il SIndaco: “Si tratta in sostanza della formalizzazione degli obiettivi che vengono trasferiti ai dirigenti dell’amministrazione comunale”.
Anche quest’anno il prossimo 22 febbraio sarà ricordato l’anniversario della morte dei fratelli Scholl membri del movimento anti-nazista “Rosa Bianca” con la deposizione di un mazzo di rose bianche sul sito che ricorda il sacrificio dei due giovani uccisi dai nazisti. Concesso il patrocinio della Città di Bolzano alla cooperativa sociale Officne Vispa per la “Festa di Carnevale 2019” in programma lunedì 4 marzo dalle 15.00 alle 18.00 in piazza Anne Frank. Patrocinio anche al Lions Club Bolzano per una conferenza pubblicqa sul tema delle “Relazioni violente, come difendersi In programma nella Sala di Rappresentanza il prossimo 12 marzo. L’associazione “Biker Alto Adige” organizza anche quest’anno in particolare domenica 28 aprile in piazza Tribunale la tradizionale “Moto Benedizione”. La Croce Rossa ha ottenuto il patrocinio per un’iniziativa informativa in programma il prossimo 16 febbraio in piazza della Mostra, mentre il Gruppo Alpini Piani di Bolzano ha ottenuto il patrocinio cittadino per il “Carnevale al Parco” in programma giovedì 28 febbraio e sabato 2 marzo a Maso Premstaller. Nuovo gran concerto bandistico grazie alla Cittá di Pozzano (RC) che il prossimo 22 settembre proporrà in piazza del Municipio prima e in serata poi al Teatro comunale di Gries un atteso concerto.
Infine la Seab è stata autorizzata a partecipare alla gara indetta dall’Azienda di Soggiorno per la gestione del parcheggio di Castel Mareccio.

Foto, Giunta comunale di Bolzano.  

 

 

 

 

 

 

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *