Cultura & Società Ultime Notizie

Rovereto. La musica torna protagonista della rassegna Settearti

26 Gennaio 2019

author:

Rovereto. La musica torna protagonista della rassegna Settearti

La rassegna Settearti dedicata ai documentari sugli artisti e le arti, una delle proposte della stagione di cinema 2018-2019 del Centro Servizi Culturali Santa Chiara, in collaborazione con Nuovo Cineforum Rovereto, propone martedì 29 gennaio alle 21.00, all’Auditorium Melotti di Rovereto, il documentario «M.I.A. – LA CATTIVA RAGAZZA DELLA MUSICA» (Regno Unito/Stati Uniti, 2018, 90′) di Steve Loveridge, sulla affascinante e travolgente pop-star M.I.A., celebre per la hit Paper Planes, uno dei pezzi più accattivanti, ballati e riconoscibili del pop contemporaneo.
Nel film che ha stregato il Sundance e la Berlinale, Loveridge racconta l’incredibile viaggio della piccola Maya, dall’infanzia nello Sri Lanka alla trasformazione in M.I.A. Ispirata dalle sue origini e dal suo originale percorso di vita, Maya ha dato vita a un’identità artistica composita caratterizzata da mashup, taglia e incolla e contaminazioni, che trae ispirazione da ogni tappa del suo viaggio personale: un patchwork sonoro che unisce punk, ritmi hip-hop e la voce della gioventù multiculturale.
Senza mai cedere ai compromessi, Maya punta la sua cinepresa e riprende le numerose battaglie intraprese contro l’industria musicale e i mass media, mentre il suo successo cresce a dismisura e la incorona come una delle artiste più anticonvenzionali e provocatorie del panorama musicale odierno. Fra politica tamil, immigrazione, ingiurie e giacche fluo, è l’artista stessa a dipingere la sua favola con colori sgargianti, restando coerente con le sue tante contraddizioni. E sussurrando, con sguardo accattivante: “Live fast, die young… Bad girls do it well!”
La rassegna Settearti proseguirà martedì 26 febbraio con un appuntamento speciale dedicato al documentario d’artista, con la proiezione in collaborazione con il Mart – Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, di My Home, in Libya, alla presenza della regista Martina Melilli.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *