Cronaca Ultime Notizie

Merano 2000, inaugurata la nuova seggiovia Wallpach. Primi numeri battono tutti i record

12 Gennaio 2019

author:

Merano 2000, inaugurata la nuova seggiovia Wallpach. Primi numeri battono tutti i record

Sabato 12 gennaio è stata inaugurata ufficialmente presso la stazione a monte di Merano 2000 la nuova seggiovia ad agganciamento automatico “Wallpach”.

Il nuovo impianto di risalita dell’area sciistica ed escursionistica Merano 2000 è entrato in funzione per la prima volta il 7 dicembre 2018 e è divenuto subito l’attrazione di questa stagione invernale.
Le cifre del nuovo impianto parlano da sole: 147.802 viaggi sono stati registrati solo nel mese di dicembre. Il confronto con l’anno precedente fa notare una differenza consistente: nel dicembre 2017 sono state registrate circa 81.000 corse sull’impianto di risalita Wallpach (cioè 66.800 corse in più).

Questa è la sintesi positiva della Presidente della Funivie Merano 2000 Spa, Sonja Pircher, che ha ripercorso le complesse fasi di progettazione e costruzione e può ora guardare con orgoglio al nuovo impianto.

Un pezzo di storia del comprensorio sciistico di Merano 2000 è stato smantellato nell’estate 2018 e sostituito da tecnologie all’avanguardia. La vecchia seggiovia a due posti “Wallpach”, che dal 1981 portava gli sciatori alla stazione a monte di Piffing, nella parte anteriore del comprensorio sciistico, è stata costruita in un’epoca ricca di eventi e grandi cambiamenti. Preoccupazioni, paure e anche molte speranze prevalsero nel periodo tra gli attentati del 1979, la successiva crisi finanziaria, l’inverno 1980/81 con poca neve e l’azione di salvataggio del 1982, con la quale i cittadini di Merano dimostrarono la loro solidarietà alla montagna locale e impedirono il fallimento con l’acquisto di quote della società.

“Il vecchio impianto Wallpach può essere visto come un cimelio di un’epoca importante di Merano 2000, quando una situazione di crisi ha portato ad un riorientamento delle priorità e ad un nuovo senso di appartenenza da parte della popolazione.
Allo stesso modo, oggi, la nuova seggiovia Wallpach può essere vista come un simbolo di una fase di rinnovamento. Il comprensorio sciistico ed escursionistico di Merano 2000 ha già da diversi anni ottenuto bilanci equilibrati. L’obiettivo è ora quello di rimanere competitivi e di aumentare l’attrattiva della piattaforma “outdoor”. Dopo l’ultimo grande investimento del 2010 con la costruzione della nuova Funivia, e accanto alla pista da gare, il sottopassaggio pedonale, lo snowpark, l’Outdoor Kids Camp, la nuova seggiovia Wallpach a 6 posti è un grande passo avanti nel concetto di sviluppo di Merano 2000″, afferma Chiara Agreiter, Marketing Manager dell’area ricreativa di Merano.

La sostituzione della seggiovia biposto era necessaria, in quanto in servizio da ormai oltre 37 anni e nel 2019 era prevista la grande e onerosa revisione obbligatoria. Per cui la sostituzione con un nuovo impianto è stata una decisione strategica a favore della modernità.
Un altro fattore decisivo a favore è stata la statistica degli accessi. La seggiovia Wallpach trasportava ogni stagione oltre 270.000 sciatori adulti e bambini (5.500 al giorno in alta stagione), diventando così l’impianto di risalita più frequentato del comprensorio sciistico di Merano. Ciò è dovuto in particolare ai numerosi corsi di sci per principianti e neofiti dello sci e dello snowboard nella zona anteriore. La costruzione della nuova pista di gara e allenamento nel 2017 ha sicuramento incrementato ulteriormente le affluenze alla seggiovia Wallpach. Sempre più club e squadre si stanno allenando a Merano 2000 grazie alla nuova pista.
La nuova seggiovia a sei posti ad ammorsamento automatico con una lunghezza di circa 900 metri e una portata oraria di 2.200 persone è stata progettata e realizzata “chiavi in mano” dalla Doppelmayr Italia. La direzione lavori era nelle mani dell’ing. Massimo Calderara mentre l‘Ing. Erwin Gasser fungeva da responsabile di progetto.

I costi per la costruzione della nuova seggiovia ammontano a 6,2 milioni di Euro – un investimento di grande importanza per tutta l’area di Merano 2000, che contribuisce alla maggiore attrattività di Merano e dei comuni limitrofi. “La nuova seggiovia sicuramente rafforza Merano 2000 come area ricreativa locale per famiglie, sportivi e amanti della natura”, afferma Sonja Pircher.

Georg Gufler, amministratore delegato della Doppelmayr Italia è felice della buona riuscita del progetto, portato al termine nel tempo record di sei mesi. “È un particolare orgoglio poter portare i nostri clienti a Merano 2000, nel comprensorio di casa, per mostrare loro il nuovo impianto D-Line, costruito con le tecnologie più avanzate. Siamo felici di poter contribuire al processo d’innovazione di Merano 2000», cosi Gufler.
L’Assessore provinciale dott. Florian Mussner, ha anche presenziato all’inaugurazione della seggiovia Wallpach: “Il costante ammodernamento è importante per rimanere competitivi e il mio complimento va in particolare alla Doppelmayr, in grado di creare innovazione e di esportarla in tutto il mondo, conferendo pregio anche a tutto l’Alto Adige.”

Sonja Pircher ha colto poi l’occasione anche per presentare il nuovo capo servizio Othmar Laimer, che è subentrato dopo il pensionamento di Hans Kofler, e il nuovo direttore della Funivie Merano 2000 Spa. Il comprensorio sciistico ed escursionistico di Merano 2000 ha scelto, dopo un ampio processo di selezione, Paul Jakomet per la carica. Jakomet non è un neofita nel campo della gestione di un comprensorio sciistico e ricreativo locale: dopo un’esperienza professionale come consulente aziendale e fiscale, il quarantenne ha gestito per circa 8 anni la società Latemar Carezza s.r.l. nel comprensorio sciistico ed escursionistico Carezza. Dopo le dimissioni dell’ex direttore Thomas Lanthaler nel giugno 2018, Sonja Pircher, presidente delle della Funivie Merano 2000 Spa, ha assunto la carica ad interim, passandola definitivamente il primo gennaio 2019 al nuovo direttore Paul Jakomet. “Sono molto contento del mio nuovo ruolo e di poter assumere il compito entusiasmante di sviluppare ulteriormente l’area di Merano 2000”, ha detto Jakomet.

Così l’anno 2019 è iniziato positivamente con molte novità, piacevoli avvenimenti e con la benedizione del parroco Hermann Senoner. Infine gli ospiti di riguardo sono stati invitati a un rinfresco nella sala panoramica della stazione a monte della Funivia.

Foto, da sinistra: la Presidente di Merano 2000 Funvie Spa, Sonja Pircher, l’Assessore provinciale Florian Mussner, l’amministratore delegato della Doppelmayr Itali, Georg Gufler, i sinndaci di Merano, Avelengo, Scena e Tirolo e il Consiglio d’amministrazione di Merano 2000.  

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *