Sport Sport Ultime Notizie

Maia Dentis Neruda Bolzano, un bivio in riva al lago di Garda

11 Gennaio 2019

Autore:

Maia Dentis Neruda Bolzano, un bivio in riva al lago di Garda

BOLZANO. Il 2019 presenta al Maia Dentis Neruda Bolzano un bivio. La prima partita che vedrà impegnate le ragazze di coach Andrea Bollini domani sera (sabato 12 gennaio) alle 21.00 al Pala Segantini di Arco è un vero spartiacque. La vittoria in casa contro Peschiera ha dato alle bolzanine respiro e il completamento del turno ha compattato la classifica. Questo sabato, inevitabilmente, spariglierà le carte. Il Neruda ci arriva con un periodo più lungo di riposo alle spalle ma anche una lunga sosta che potrebbe pesare sulle gambe e sulla testa. Le ragazze dovranno essere brave ad entrare subito in partita. Al tramonto del 2018 furono decisive le bocche da fuoco Fogagnolo, Waldthaler e Ianeselli che si sono messe a cantare all’unisono. La strada da percorrere è quella.

ARCO RIVA DEL GARDA
La squadra trentina attraversa un momento positivo e si è dimostrata capace di incidere contro le avversarie dello stesso livello. Le sue vittorie, infatti, sono arrivate contro Spakka Verona, Alta Valsugana, Gussago, Tecnovap Verona, Rovereto e Cerea: praticamente tutta la parte bassa della classifica. Se aggiungiamo una certa predilezione per i derby regionale ecco che il Maia Dentis Neruda Bolzano rischia di diventare la classifica vittima perfetta. Le sconfitte della gardesane, per ovvia contrapposizione, sono arrivate con le formazioni di testa come Peschiera, Real Brescia, Torri di Quartesolo, Volta Mantovana e Porto Mantovano. Le ragazze di Miha Bejenaru sono reduci da una sconfitta contro Porto Mantovano che brucia per i tanti errori commessi. In alcune rotazioni la squadra, formata principalmente da ragazze del vivaio, patisce la forza di avversari esperti.

MAIA DENTIS NERUDA BOLZANO
Dopo il periodo buio le arancioblu sono riuscite a staccarsi dalla zona playout mettendo, però, solo un punto tra loro e l’area pericolante dove, guarda caso, naviga proprio la formazione del lago di Garda. Lo scontro, dunque, è quantomai diretto e Bollini si affiderà alla diagonale classica Barida-Fogagnolo con Ianeselli e Waldthaler di banda, Fabiane-Pecoraro al centro e Callegaro libero.

LA DODICESIMA GIORNATA
Gussago-Noventa Vicentina
Spakka Verona-Cerea
Torri di Quartesolo-Real Brescia
Volta Mantovana-Tecnovap Verona
Alta Valsugana-Rovereto
Peschiera-Porto Mantovano
Arco Riva del Garda-Maia Dentis Neruda Bolzano

LA CLASSIFICA
Noventa Vicentina 31
————————————–
Volta Mantovana 25
Porto Mantovano 23
—————————————
Cerea 22
Real Brescia 17
Peschiera 16
Gussago 15
Rovereto 15
Torri di Quartesolo 15
Maia Dentis Neruda Bolzano 14
——————————————
Arco Riva del Garda 13
Alta Valsugana 13
Spakka Verona 12
Tecnovap Verona 0

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *