Sport Sport Ultime Notizie

Il 2019 si apre con un pareggio al Druso contro il Ravenna

20 Gennaio 2019

author:

Il 2019 si apre con un pareggio al Druso contro il Ravenna

Alla ripresa del campionato i biancorossi acciuffano in rimonta l’1-1,
ma possono recriminare per aver colpito tre ‘legni’

Dopo le tre settimane di sosta del campionato e dopo la sconfitta di fine 2018 a Teramo, la squadra di mister Zanetti torna a muovere la classifica nella prima partita del nuovo anno, pareggiando per 1 a 1 al Druso contro il Ravenna e recriminando per i due clamorosi ‘legni’ colpiti da De Cenco nel corso di una ripresa ben giocata dai biancorossi, nonostante Vinetot e compagni fossero passati in svantaggio per poi pervenire all’immediato pareggio con rigore trasformato da Berardocco. Per capitan Fink e compagni si tratta del quinto risultato utile (2 vittorie e 3 pareggi) nelle ultime sei gare disputate. E martedì si torna di nuovo in campo per il turno infrasettimanale a Fano.

MATCH PREVIEW.
Dopo le tre settimane di sosta del campionato, il Südtirol si rimette in cammino nel girone B di serie C, in occasione della 21esima giornata, seconda di ritorno.
Concluso il 2018 con la sconfitta a Teramo (2-0) che ha interrotto una striscia utile lunga quattro partite (due vittorie e altrettanti pareggi), la squadra di mister Paolo Zanetti – decima in classifica a pari merito con la Sambenedettese – ospita allo stadio Druso il Ravenna, che occupa la quarta posizione ma con appena tre punti in più di capitan Fink e compagni.
In casa il Südtirol è imbattuto da tre partite (1 vittoria e 2 pareggi) e al ‘Druso’ ha sin qui conquistato 13 dei 27 punti che detiene in classifica per effetto di uno score di tre vittorie, quattro pareggi e due sconfitte, quest’ultime rimediate per mano di FeralpiSalò (2-3) e Vis Pesaro (0-1).
In trasferta il Ravenna ha incamerato 13 dei 30 punti complessivi. Lo score in campo esterno annovera tre vittorie, quattro pareggi e tre sconfitte, quest’ultime incassate per mano di Triestina, Teramo e Pordenone.
Oltre al ‘lungodegente’ Crocchianti, contro il Ravenna mister Zanetti deve rinunciare allo squalificato Oneto e al febbricitante Antezza. La difesa è quella ‘tipo’, nei tre centrali, mentre a sinistra Procopio viene preferito a Fabbri, ancora non al meglio della condizione. A centrocampo rientra Fink, con Morosini che parte inizialmente dalla panchina, mentre la coppia d’attacco è composta da De Cenco e Mazzocchi.

LIVE MATCH.
Avvio di gara interlocutorio, con le due squadre che provano ad impossessarsi del pallino del gioco, senza riuscirci con continuità, e così la partita scorre via senza sussulti e occasioni da rete sino al 17′ quando il Ravenna ci prova dalla distanza con un sinistro radente dai 30 metri di Selleri, disinnescato in due tempi da Offredi, senza particolari problemi.
Più manovrieri gli ospiti, mentre la squadra di Zanetti tiene il baricentro basso, pronta a distendersi di rimessa, col Ravenna che va ancora alla conclusione al 22′ quando Ronchi, in tackle scivolato, sradica il pallone dai piedi di Tait e lo serve ai 20 metri a Pellizzari, il cui destro è potente ma impreciso e sorvola la traversa.
Partita combattuta ma avara di bel gioco e palle-gol, con la squadra di Zanetti che ha una fiammata al 32′, quando De Rose – dalla sinistra – scodella un gran pallone in area, sul quale De Cenco viene anticipato in extremis da Pellizzari,
Grande pericolo (scampato) dai biancorossi nel finale di tempo, con Galuppini che duetta con Nocciolini per poi incunearsi in area, saltare Casale e calciare verso l’angolino più lontano, colpendo però il palo.
Squadre al riposo sul parziale di 0-0.
Si riparte senza cambi in entrambe le squadre, con la squadra di Zanetti che va vicino al gol al 5′, quando un cross deviato dalla sinistra di Procopio diventa un assist perfetto sul primo palo per De Cenco, che da due passi – però – calcia sul fondo, disturbato dall’uscita bassa di Venturi.
Mister Zanetti cerca verve e forze fresche in panchina e inserisce simultaneamente Turchetta, Morosini e Fabbri per Mazzocchi, Fink e Procopio.
Il triplo cambio dà nuova linfa, perché un minuto più tardi su cross dalla sinistra di Turchetta – respinto centralmente dalla difesa ospite – Fabbri va alla conclusione da dentro l’area che risulta però larga, anche se non di molto.
Al 16′ i biancorossi pareggiano il conto dei ‘legni’, sprecando una clamorosa palla gol: Turchetta imbuca un gran pallone in area per Tait che dalla destra serve sul secondo palo De Cenco, il quale – da due passi e a porta spalancata – calcia incredibilmente sulla traversa.
Al 22′ la squadra di Zanetti si porta a condurre, ma solo nel computo dei pali: Turchetta si invola sulla sinistra, superando in velocità due uomini, per poi scodellare un cross morbido dalla linea di fondo, traversone calibrato sul quale De Cenco si eleva bene, schiacciando il pallone di testa, ma il pallone colpisce beffardamente il palo, a Venturi battuto.
La crescita del Südtirol è contestuale al calo del Ravenna, ma al 34′ i biancorossi subiscono l’ennesimo gol su palla-inattiva: angolo di Trovade, sponda di testa sul secondo palo di Ronchi e tap-in, sempre di testa, di Papa per il vantaggio ospite.
Immediata e rabbiosa la reazione dei biancorossi, che pervengono al pareggio al 38′: pallone scodellato in area per il colpo di testa di De Cenco, con Venturi che smanaccia sulla traversa e col pallone che ricade sui piedi di Morosini, spintonato alle spalle da Eleuteri (graziato perché andava espulso per fallo da ultimo uomo). Calcio di rigore indiscutibile, trasformato da Berardocco per l’1-1, risultato finale.
Martedì si torna in campo, in occasione del turno infrasettimanale e della trasferta a Fano.
FC SÜDTIROL – RAVENNA 1-1 (0-0)
FC SÜDTIROL (3-5-2): Offredi; Ierardi, Casale, Vinetot; Tait, Fink (53. Morosini), Berardocco, De Rose, Procopio (53. Fabbri); De Cenco, Mazzocchi (53. Turchetta)
In panchina: Ravaglia, Della Giovanna, Boccalari, Jamai
Allenatore: Paolo Zanetti
RAVENNA (3-5-2): Venturi; Ronchi, Boccaccini, Pellizzari; Eleuteri, Martorelli (57. Trovade), Papa, Selleri, Bresciani (85. Barzaghi); Nocciolini (68. Ruffini), Galuppini (85. Magrassi)
In panchina: Spurio, Scatozza, Raffini, Siani, Sabba, Jidayi, Esposito
Allenatore: Luciano Foschi
ARBITRO: Matteo Gualteri di Asti (Younes Rami di Torino e Paolo Cubicciotti di Nichelino)
RETI: 79. Papa (0-1), 83. Berardocco su rigore (1-1)
NOTE: pomeriggio con cielo parzialmente soleggiato, temperatura accettabile per la stagione.

Foto, ripartenza palla al piede di capitan Fink.  

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *