Editoriali Politica Ultime Notizie

Bolzano. Giunta, Vettorato vicepresidente, Bessone deluso

11 Gennaio 2019

Bolzano. Giunta, Vettorato vicepresidente, Bessone deluso

Non solo i leghisti, da Salvini erano ieri anche i vertici della Svp.
A Roma, al Viminale , presente oltre ai quattro eletti il vicepremier  senatore Roberto Calderoli,  Salvini ieri ha aggiustato il tiro alle aspettative dei quattro leghisti eletti in consiglio provinciale. Giuliano Vettorato sarà vicepresidente  e Bessone, commissario del partito e più votato di Vettorato,  solo assessore.
La firma ufficiale  sul programma di giunta è stata apposta solo ieri, a conferma del fatto che non si muove foglia che Salvini non voglia. Rita Mattei, che tanto aveva sperato in un assessorato, sarà proposta come vicepresidente del consiglio. Carlo Vettori sarà capogruppo, esattamente come era nei suoi desiderata.
Ha prevalso così l’asse Maturi – Vettorato in nome , così ha motivato il Segretario federale,  dell’esperienza maturata da Vettorato come ex assessore a Laives, e Bessone dovrà accontentarsi delle competenze per energia, ambiente, patrimonio, lavori pubblici, informatica e integrazione. Al vice presidente, come ormai nella prassi, saranno assegnate le competenze per scuola e cultura italiana.
Salvini conclude i lavori ricordando ai suoi che la Lega entra in giunta per la prima volta e che dovranno impegnarsi al meglio per non sfigurare, tenendo anche conto che i riflettori sono puntati su di loro. E annuncia che a breve sarà di nuovo a Bolzano.
Prima dell’incontro con i leghisti Salvini aveva incontrato i vertici della Svp , Kompatscher e Achammer. Con questi sono stati messi a fuoco i temi dei rapporti con Roma, dall’ampliamento delle competenze primarie – scuola e ambiente in pericolare – la delega sulle agenzie fiscali  Inps e Inail, e i contenziosi costituzionali. C’è poi da nominare la Commissione dei Sei  e da avviare le trattative  per la giunta regionale.

Bolzano, sede del Consiglio provinciale

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *