Editoriali Ultime Notizie

69 arresti, bilancio Polfer per Trentino Alto Adige e Verona

4 Gennaio 2019

author:

69 arresti, bilancio Polfer per Trentino Alto Adige e Verona

Quasi 10 mila le persone identificate dalla Polizia Ferroviaria della Provincia di Bolzano operativa nel Compartimento della Polfer per Verona ed il Trentino Alto Adige. Questo uno tra i dati significativi del bilancio 2018. Si tratta della costante  attività di controllo all’interno delle stazioni e sui treni per garantire la sicurezza dei viaggiatori, la prevenzione e il contrasto dei fenomeni delittuosi e di degrado quotidianamente in agguato  in ambito ferroviario.
L’attività degli uffici Polfer della Provincia di Bolzano è stata particolarmente intensa nella gestione del fenomeno dei migranti in transito verso il Nord Europa, nell’ambito della gestione del flusso migratorio che ha impegnato l’intero Compartimento Polfer per Verona ed il Trentino Alto Adige. Numerosi servizi in questo settore, tra i quali le scorte svolte in collaborazione con le polizie austriaca e germanica.
L’attività di controllo è stata particolarmente capillare ed estesa anche ai treni merci sui quali spesso i migranti hanno tentato di salire. Nel corso dell’attività sono state identificate 9.449 persone, di cui 5.619 stranieri, sono state tratte in arresto 12 persone, 158 denunciate a piede libero nonché rintracciati 12 minori.
Più in generale, il Compartimento Polfer per Verona ed il Trentino Alto Adige ha garantito numerosi servizi di prevenzione e repressione dei reati svolgendo anche l’attività investigativa specialistica sugli incidenti ferroviari. Nel corso del 2018 gli operatori Polfer hanno assicurato, complessivamente, 11.876 servizi di vigilanza scalo, la scorta a 3.967 treni viaggiatori e 820 attività operative antiborseggio sia a bordo treno che in stazione. Le persone identificate nel corso dei servizi di prevenzione e repressione dei reati sono state 50.656, di cui 23.732 cittadini stranieri. Di questi ultimi 157 sono risultati in posizione irregolare sul territorio nazionale. Inoltre, sono state denunciate a piede libero all’Autorità giudiziaria 514 persone e 69 sono state tratte in arresto.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *