Cultura & Società Ultime Notizie

10 proposte di teatro d’avanguardia, tra Trento e Rovereto

3 Gennaio 2019

Autore:

10 proposte di teatro d’avanguardia, tra Trento e Rovereto

Martedì 15 gennaio 2019 tornano gli appuntamenti con le ALTRE TENDENZE, rassegna organizzata dal Centro Servizi Culturali S. Chiara, con la consulenza artistica di Marco Bernardi. L’«AMINTA» di Torquato Tasso (portata in scena a Rovereto dal regista Antonio Latella) inaugurerà una serie di dieci spettacoli – 5 al Teatro Sociale di Trento e 5 all’Auditorium “Melotti” di Rovereto – per uno sguardo più approfondito sulle nuove proposte più alternative e sperimentali della scena nazionale: dieci spettacoli improntati sulla qualità, tra figure di spicco del panorama d’avanguardia italiano, una “prima Nazionale”, ed una produzione di respiro internazionale con La MaMa Experimental Theatre Club di New York, per un interessante focus sulla scena teatrale oltreconfine.
La rassegna ALTRE TENDENZE mette così in calendario un programma di grande valore artistico, con tanti registi ed interpreti d’eccellenza del panorama nazionale e internazionale. Per quanto riguarda l’offerta di spettacolo a Trento, il Teatro Sociale ospiterà un ciclo di cinque appuntamenti che verranno inaugurati dal regista più sperimentale della scena italiana contemporanea, Antonio Latella, alle prese con «AMINTA», capolavoro del teatro manierista rinascimentale di Torquato Tasso. Grazie al gruppo storico della ricerca drammaturgica italiana “Fanni & Alexander, il 30 gennaio arriva a Trento «STORIA DI UN’AMICIZIA», prima versione teatrale del best-seller internazionale “L’amica geniale” della misteriosa Elena Ferrante. Per il terzo appuntamento, il 27 febbraio, la rassegna volgerà lo sguardo oltreconfine, per mostrare al pubblico ciò che succede fuori dal nostro Paese da un punto di vista teatrale. Dall’incontro tra Motus, storico gruppo dell’avanguardia italiana, e La MaMa Experimental Theatre Club, il più grande gruppo sperimentale di New York, è nato «PANORAMA», un lavoro attuale sul tema dell’identità, interamente in lingua inglese con sovratitoli in italiano. Il 12 marzo Pippo Delbono e la sua compagnia accompagneranno il pubblico in un viaggio alla ricerca de «LA GIOIA», con uno spettacolo pieno di fiori, clown che ballano e personaggi di felliniana memoria, mentre il 2 aprile la giovane e talentuosa regista romana Giorgina Pi metterà in scena un testo forte e provocatorio di Caryl Churchill, «SETTIMO CIELO»: un’opera “punk” degli anni settanta, aggressiva e sarcastica.
Spostando invece l’attenzione sulle proposte in programma a Rovereto, il 6 febbraio salirà per la prima volta sul palco dell’Auditorium “Melotti” il noto performer Antonio Rezza con «FRATTO_X». Uno spettacolo travolgente, divertente e di grande impatto visivo, che mette in luce tutto il talento di Antonio Rezza e Flavia Mastrella, vincitori del Leone d’oro alla carriera alla Biennale Teatro di Venezia 2018. Dopo il successo ottenuto con il “Macbettu”, il 16 febbraio Alessandro Serra – uno dei più interessanti registi del nuovo teatro italiano – approda a Rovereto per presentare «FRAME», un testo sofisticato e magico, dedicato al pittore americano Edward Hopper. Sarà invece una prima nazionale a caratterizzare l’appuntamento di sabato 30 marzo: dall’intento della compagnia roveretana Evoè!Teatro di indagare il tema dell’identità al giorno d’oggi è nato «IL DRAGO D’ORO», testo profondo di Roland Schimmelpfennig, uno dei più innovativi autori tedeschi contemporanei. Per il penultimo appuntamento della rassegna, il 16 aprile, spazio alla maestra indiscussa del nuovo teatro italiano, Emma Dante, visionaria e originale, alle prese con «LA SCORTECATA», fiaba tratta da una raccolta di Giambattista Basile, e già raccontata al cinema da Matteo Garrone. Infine, ultimo appuntamento della Stagione (mercoledì 8 maggio) con le risate amare messe in scena dalla Carrozzeria Orfeo. «THANKS FOR VASELINA» è un’opera divertente e al tempo stesso tagliente, incentrata sulle ipocrisie e i paradossi del nostro tempo.
Anche per la Stagione 2018/2019 di ALTRE TENDENZE sono rimaste invariate le condizioni di abbonamento alla rassegna. L’abbonamento a 10 spettacoli avrà un costo tra i 60 e gli 80 euro, con la possibilità di poter sottoscrivere un abbonamento ai soli spettacoli di Trento o Rovereto, al costo di 50 Euro. Per quanto riguarda i biglietti, invece, è possibile acquistarli ad un costo compreso tra i 10 e i 17 euro.
Si ricorda, infine, che i possessori di un abbonamento alla Grande Prosa hanno diritto a 5 biglietti al costo di 2,50 euro: 1 per il Teatro Stabile di Bolzano, 2 per “Altre Tendenze Trento” e 2 per “Altre Tendenze Rovereto”. I possessori di un abbonamento alla Grande Prosa hanno inoltre diritto alla tariffa “ridotto giovani” sulla sottoscrizione dell’abbonamento o sull’acquisto dei biglietti della rassegna “Altre Tendenze”.
I possessori dell’abbonamento “Altre Tendenze Rovereto”, invece, potranno sempre acquistare i biglietti per gli spettacoli “Altre Tendenze Trento” al costo del “ridotto Giovani Under 26”. La stessa tariffa verrà riservata ai possessori di un abbonamento alle “Altre Tendenze Trento” per l’acquisto dei biglietti per “Altre Tendenze Rovereto”.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com