Cultura & Società Scuola

Scuola, “Insegnare nella diversità”, la sfida attuale per la scuola

21 Dicembre 2018

Scuola, “Insegnare nella diversità”, la sfida attuale per la scuola

La scuola offre un’immagine immediata delle diversità presenti nella società e ciò impone che gli insegnanti sappiano “insegnare nella diversità”. Si tratta di una sfida culturale e didattica straordinaria che impone un radicale cambio di prospettiva. “La sfida non è solo insegnare la diversità, ma insegnare nella diversità”, spiega Roberta Medda-Windischer giurista di Eurac Research. In un team composto da partner di otto paesi europei, gli esperti in diritti delle minoranze del Centro di ricerca bolzanino hanno sviluppato materiali didattici rivolti agli insegnanti per aiutarli a gestire la diversità, rendendo il proprio lavoro più efficiente.
Non si tratta solo di attrezzare gli insegnanti di materiali adeguati, ma anche di formazione degli insegnanti. I docenti sono gli attori chiave nel processo di trasferimento di conoscenze, valori, abilità e competenze che quotidianamente affrontano il tema dell’integrazione e della diversità nelle loro classi. In aula, sostengono i ricercatori del team europeo, la diversità si manifesta sotto forma di aspetti pratici da gestire a livello quotidiano e interessa tutti gli insegnanti, non solo quelli delle materie letterarie. Come comportarsi verso i simboli religiosi o nei confronti dell’abbigliamento tradizionale, le decisioni degli studenti di frequentare o meno alcune lezioni, sono questioni che tutti gli insegnanti si trovano ad affrontare. In internet gli insegnanti possono scaricare un corso di formazione preparato dal Team di Eurach Research, un manuale (in italiano, tedesco, polacco, rumeno e bulgaro) e risorse aggiuntive, come fonti normative. Gli argomenti sono suddivisi in sei moduli tematici: gestione della diversità a scuola, diritti delle minoranze nell’istruzione, non discriminazione e uguaglianza, diversità religiosa, diversità linguistica nell’istruzione, prevenzione dell’incitamento all’odio in ambito scolastico. Ciascuno di questi moduli è strutturato in modo simile e contiene informazioni di base su parole chiave e definizioni, esercizi interattivi che si possono usare in classe, problemi da discutere e buone pratiche da diversi paesi. Inoltre è attiva una chat dove gli insegnanti possono scambiarsi, anche in tempo reale, esperienze, informazioni, suggerimenti e consigli in tema di diversità.

Foto, Team Eurac Research, esperti delle minoranze  hanno sviluppato sussidi didattici per affrontare il focus delle diversità culturali

Giornalista, scrittrice, editore.
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *