Cronaca Ultime Notizie

Picchiarla sì, ma non ucciderla, Badr si giustifica

19 Dicembre 2018

author:

Picchiarla sì, ma non ucciderla, Badr si giustifica

“Non volevo uccidere Marianne, sono molto dispiaciuto per quello che è successo”. Con queste parole, Rabih Badr, il marocchino accusato di aver ucciso nella sua abitazione di Millan (Bressanone) il 21 agosto 2017 la convivente Marianne Obrist, si è rivolto al giudice Peter Michaeler. Si è svolta in tribunale a Bolzano l’udienza del processo che si svolge con rito abbreviato, e che vede Badr imputato di omicidio volontario pluriaggravato. Gli avvocati difensori hanno chiesto che l’accusa venga derubricata a omicidio preterintenzionale in quanto Badr, che ha ammesso di avere colpito la convivente con una mazza da baseball, avrebbe avuto intenzione di picchiarla ma non di ucciderla. La sentenza arriverà nella prossima udienza, il 21 dicembre.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *