Cultura & Società Ultime Notizie

Bonus energia, CNA-SHV chiede di includere le aziende

18 Dicembre 2018

author:

Bonus energia, CNA-SHV chiede di includere le aziende

Corrarati: “Misura utile per le famiglie, anche le PMI attendono sconti sulla bolletta”.

CNA-SHV giudica interessante e utile il “bonus elettrico” approvato oggi (18 dicembre 2018) dalla Giunta provinciale: i titolari di un’utenza domestica nell’abitazione principale avranno una riduzione della bolletta di circa 50 euro l’anno. Misura resa possibile dalla norma di attuazione dello Statuto approvata lo scorso anno, che consente di estendere alla collettività i benefici della produzione energetica.
“Si tratta – afferma Claudio Corrarati, presidente della CNA-SHV – di un piccolo aiuto alle famiglie, giovani soprattutto, che, per quanto riguarda i costi annuali, trovano nel caro-casa e nella bolletta energetica due voci molto pesanti. Attendiamo di conoscere i dettagli per sapere se il bonus sarà applicato a tutti, anche chi ha come prima casa un immobile di pregio. E soprattutto chiediamo alla Giunta provinciale se è in programma una misura analoga per le aziende, che chiedono da anni di poter fruire di sconti sulle bollette, beneficiando anch’esse, in quanto parte della collettività, degli utili realizzati dalla società pubblica dell’energia e dei dividendi distribuiti ai soci pubblici”.
“I costi elevati che sostengono le aziende spesso derivano, nel corso dell’attività, dai consumi energetici, dallo smaltimento e dalle imposte per i rifiuti. In una provincia in cui abbiamo enormi risorse idroelettriche e altre fonti di energia rinnovabile, produciamo tanta energia pulita e abbiamo costruito impianti per trattare e bruciare i rifiuti in modo che producano altra energia da mettere in rete, non comprendiamo come mai non si trovi il modo di agevolare anche le imprese, soprattutto quelle micro e piccole, sulle bollette energetiche”.
Corrarati conclude: “Non chiediamo che il bonus energia per le imprese arrivi per Natale, come avvenuto per le famiglie e la prima casa, ma forse per l’Epifania la Giunta provinciale potrebbe fare in modo che la Befana, anziché distribuire carbone, porti energia a basso costo alle nostre aziende”.

Foto, Claudio Corrarati, presidente della CNA-SHV.  

 

 

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *